AltroiOS

Chrome per iOS aggiunge il Material Design

Google ha appena aggiornato Chrome per iOS alla versione 40, e il nuovo browser aggiunge nuove cose sia da Google che da Apple. Lato Google, Chrome 40 è l’ultima delle applicazioni iOS della società che introduce il nuovo Material Design introdotto in Android 5.0 Lollipop. Altre applicazioni iOS, come l’applicazione di ricerca Google e l’app Google Maps avevano già introdotto il Material Design in iOS, quindi l’interfaccia utente potrebbe già esservi familiare.

Lato Apple, Chrome 40 aggiunge il supporto per la funzionalità di handoff introdotta in iOS 8 e OS X Yosemite: Chrome per gli utenti iOS dovrebbe ora essere in grado di gestire pagine web dai telefoni o tablet al Mac, proprio come si può già fare in Safari.

chrome-per-ios-informatblog

È interessante notare che Chrome per iOS può gestire l’handoff con qualunque browser OS X predefinito, che si tratti di Chrome o Safari o qualcos’altro. La documentazione per gli sviluppatori di Apple dice che le applicazioni OS X e iOS possono portare i dati soltanto ad altre applicazioni dello stesso sviluppatore.

Altre caratteristiche includono “miglioramenti alla stabilità e correzioni di bug” e “ottimizzazioni per iOS 8 e supporto per i telefoni più grandi”. Chrome ha aggiunto il supporto di base per iPhone 6 e iPhone 6 Plus nel mese di ottobre nella versione 38.

Una cosa che il nuovo Chrome non fa: ancora non supporta il motore Nitro JavaScript più veloce, il che significa che Chrome sarà ancora più lento di Safari su pagine JavaScript pesanti. Apple non permette ai produttori di browser di inserire i propri motori di rendering in iOS, dunque prodotti del calibro di Chrome e Opera hanno dovuto utilizzare il motore di Safari WebKit. Le app di terze parti sono state finalmente autorizzate a utilizzare Nitro in iOS 8, ma la funzione è ovviamente dipendente dal supporto per gli sviluppatori. Le nuove funzionalità di Chrome sono belle, ma speriamo che Google sfrutti questo aumento di velocità “gratuito” il più presto possibile.

Arstechnica ha contattato Google per i dettagli sull’attuazione di handoff e la sua intenzione di adottare Nitro: vi faremo sapere se riceveranno una risposta. Nel frattempo, gli utenti iPhone e iPad possono ottenere la nuova versione di Chrome dall’App Store.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti