GuideSoftware

Come Ottenere le Migliori Caratteristiche di Windows su OS X

Molto spesso accade che gli utenti di Windows che passano a Mac non ritrovino alcune delle funzioni che nel sistema operativo di Microsoft sono da ritenersi basilari. Ci sono però delle piccole applicazioni che permettono di ottenere le migliori caratteristiche di Windows su OS X, in modo da rendere meno traumatico il passaggio da un sistema operativo all’altro.

[box type=”note” ]La maggior parte delle applicazioni di cui andremo a parlare vanno acquistate, ma offrono anche la possibilità di poter essere provate gratuitamente per un determinato periodo. Andremo a segnalarvi caso per caso quali di queste app sono gratis e quali sono invece shareware. [/box]

Ingrandire le finestre

Gli utenti Windows, per ingrandire una finestra, ricorrono all’apposito tasto in alto a destra. In OS X, per ingrandire una finestra bisogna fare click sulla sfera verde in alto a sinistra (o procedere a ridimensionarla manualmente col mouse). Tuttavia in ambiente Mac la finestra non verrà mai ingrandita fino ad occupare tutto lo spazio a disposizione nella scrivania, bensì si tratta più che altro di un allungamento in funzione del suo contenuto. Per massimizzare l’ingrandimento della finestra bisognerà procedere manualmente, oppure passare alla modalità a tutto schermo.

Schermata 2014-01-29 alle 21.59.27

Per chi desiderasse un ingrandimento “alla Windows” può ricorrere a RightZoom, una piccola applicazione (gratuita) che modifica il comportamento del pulsante verde delle finestre di OS X. Dopo la sua installazione (qui la versione 32-bit, qui quella 64-bit) la finestra verrà ingrandita in lungo ed in largo, andando ad occupare tutta la scrivania, dock escluso ovviamente.

Anteprima delle finestre

Su Windows, quando si passa il mouse sopra un’icona sulla barra delle applicazioni, viene mostrata una piccola anteprima di tutte le finestre aperte, relative a quel programma. Su OS X, benché vi siano soluzioni alternative quali Exposé e Mission Control, non abbiamo la medesima e pratica funzione. Per portare l’anteprima delle finestre anche su Mac si può ricorrere a HyperDock, applicazione disponibile a 6,95 euro su Mac App Store o sul sito del suo sviluppatore.

[box type=”info” ]Le versione scaricabile dal Mac App Store si installa come un’app qualsiasi e la ritroveremo in Launchpad. Invece la versione che si può scaricare dal sito ufficiale viene installata in Preferenze di Sistema e a detta dello sviluppatore gode di aggiornamenti più rapidi e altri vantaggi.[/box]

Dopo aver installato HyperDock, puntando la freccia del mouse su un’icona nel dock verranno visualizzate le finestre aperte. Inoltre, fermandosi su una specifica finestra ne verrà visualizzata un’anteprima a tutto schermo.

Schermata 2014-01-28 alle 21.53.29

Fermandosi con il puntatore sull’icona di iTunes verranno visualizzati i comandi essenziali del player e come sfondo la copertina dell’album del brano in esecuzione. Su Calendario invece verranno visualizzati gli eventi della giornata.

Schermata 2014-01-29 alle 22.06.10

Affiancare due finestre

Windows permette di affiancare due finestre semplicemente trascinandole dalla barra del titolo verso gli angoli superiori dello schermo. Trascinando la finestra verso l’angolo destro, questa verrà ridimensionata, andando ad occupare la metà destra del desktop. Ripetendo la medesima operazione con un’altra finestra e strascinandola verso l’angolo superiore sinistro dello schermo, questa verrà ridimensionata, andando a occupare tutto lo spazio libero nella metà sinistra dello schermo.

Per questa ed altre funzioni consigliamo Flexiglass, applicazione da acquistare tramite Mac App Store per 8,99 euro, ma che può essere provata gratuitamente per 15 giorni. Per procedere al download basta cliccare qui.

Flexiglass consente di muovere e ridimensionare rapidamente le finestre, di affiancarle, di ingrandirle (quindi integra la caratteristica principale di RightZoom) e di chiuderle senza poi dover passare dal dock. Se non fosse per la mancanza dell’anteprima delle finestre dalle icone del dock, quest’app da sola basterebbe a implementare molte delle caratteristiche di Windows all’interno di OS X.

Altra interessante applicazione per affiancare due finestre o modificarne il layout in maniera molto rapida è Cinch. Trascinando una finestra dalla barra del titolo verso il lato destro/sinistro dello schermo, questa verrà riadattata andando ad occupare metà del lato della scrivania dove viene trascinata la finestra. Una animazione indica esattamente lo spazio che verrà occupato. Spostandola da questa posizione, la finestra tornerà alle suo dimensioni originarie. Invece, trascinando la cartella verso il bordo superiore del display, questa verrà massimizzata occupando tutta la scrivania.

Cinch è disponibile su Mac App Store per 5,99 euro, ma si tratta di un nagware. Se lo scaricate dal sito del produttore (cioè qui) ogni volta che verrà lanciato vi verrà chiesto di acquistarlo, ma vi basterà attendere qualche secondo per poterlo continuare ad usarlo.

Schermata 2014-01-29 alle 22.17.51

Degli stessi sviluppatori è anche SizeUp, un altro interessante software che permette di gestire le finestre in maniera avanzata. Una volta installato, si colloca nella barra dei menù, dalla quale è possibile richiamare diverse azioni. SizeUp consente di riposizionare la finestra sula scrivania, permette di ingrandirla, di centrarla, di spostarla su un monitor secondario. Queste azioni potranno essere eseguite anche tramite scorciatoie da tastiera, indicate di fianco ad ogni voce nel suo menù. Non include le caratteristiche di Cinch. Anche SizeUp è un nagware, il cui costo è pari a circa 9 euro.

Schermata 2014-01-28 alle 21.50.05

Tagliare nel Finder

Esplora Risorse di Microsoft Windows consente di copiare e tagliare tutti gli elementi che vogliamo. In OS X, per qualche ragione sconosciuta, il Finder permette solo di copiare ed incollare. Per fortuna c’è una piccola applicazione che consente di aggiungere una scorciatoia da tastiera che replica la funzione Taglia di Windows. Si chiama moveAddict è disponibile su MacApp Store a 6,99 euro.

Schermata 2014-01-29 alle 22.23.47

Scorciatoie da tastiera

Se dopo anni di Windows non riuscite proprio a memorizzare le scorciatoie da tastiera di OS X, DoubleCommand è l’applicazione che fà al caso vostro. Questa applicazione è un kernel extender che consente di reimpostare in maniera differente i pulsanti della tastiera. Quindi cambia il modo in cui la tastiera funziona. Ad esempio, come saprete, su MacBook e sulle più recenti tastiere Apple manca il tasto canc, la cui funzione viene richiamata dalla combinazione fn+delete. DoubleCommand vi permetterà di associare la funzione di “canc” al tasto alt destro. Potrete anche commutare il tasto cmd con ctrl, in modo tale che voi possiate riprodurre scorciatoie di Windows quali ctrl+C (per copiare) o ctrl+V (per incollare), al posto di cmd+C/V. Uno dei vantaggi di questa piccola applicazione è di essere completamente gratuita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti