App

Ecco come Samsung aiuta contro l’Alzheimer

Nel mondo della tecnologia, è facile impantanarsi in infiniti dibattiti su temi come la durata della batteria dello smartphone, se Samsung è migliore di Apple o se l’Apple Watch sarà effettivamente un dispositivo che sposterà gli equilibri nel mondo dei dispositivi da polso. In questo processo, è davvero facile dimenticare la miriade di modi in cui la tecnologia può realmente trasformare la vita. Dopo tutto, c’è molto di più di Angry Birds quando si parla di rivoluzione degli smartphone.

Ecco il nuovo caso in questione: Una nuova app per smartphone progettata e realizzata da Samsung, denominata “Memory Backup“, si propone di aiutare gli individui affetti dal morbo di Alzheimer ad esordio precoce. L’applicazione utilizza il Bluetooth per rilevare quando la famiglia o gli amici che hanno l’app si trovano nelle vicinanze. In tali casi, Memory Backup visualizza una foto della persona con informazioni fondamentali di identificazione (come ad esempio figlio, nipote, o sorella), insieme a foto e video di eventi passati che coinvolgono detta persona.

Dalla descrizione della app su Google Play si legge:

Recenti ricerche hanno dimostrato che la stimolazione mentale costante può ritardare la perdita di memoria con il morbo di Alzheimer ad esordio precoce …

In tempo reale e direttamente sui loro telefoni, la app Memory Backup fornisce ai pazienti il modo di ricordare l’identità della persona che entra nel loro campo di intimità, tramite notifiche istantanee. I pazienti saranno così in grado di visualizzare il loro stato di relazione con quella persona, così come alcuni ricordi, foto o video ad essi connessi. Questa è una terapia non medica che espone continuamente il paziente al passato e migliora notevolmente la memoria del paziente.

Finora, i medici che hanno utilizzato l’applicazione assieme ai pazienti hanno notato risultati positivi. Un bellissimo esempio di come la tecnologia possa essere decisamente d’aiuto nei casi più disparati. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti