GuideiOS

Come scaricare e installare iOS 9 su iPhone, iPad o iPod touch

iOS 9 è previsto per il 16 settembre, concentrandosi più sulle prestazioni che su una nuova interfaccia sgargiante, proprio come con l’edizione OS X El Capitan. iOS 9 si distingue non tanto per le nuove funzioni, anche se ce ne sono un sacco, ma per la velocità, per l’ottimizzazione e per la stabilità. Non dimentichiamo che Apple ha fatto grandi cambiamenti a iOS due edizioni fa ridisegnando completamente l’interfaccia, e quindi aggiungendo funzionalità a bizzeffe in iOS 8.

Apple ha rivolto lo sguardo a stabilità, bug e problemi di prestazioni con un’enorme revisione dell’ottimizzazione per iOS 9. Questo non vuol dire che non ci saranno nuove caratteristiche, c’è infatti la visualizzazione a schermo diviso, il multitasking per iPad, Apple Pay, l’aggregatore di notizie e molto di più: arriveranno su iPhone 4, 5, 6, iPad 2, iPad Pro e su tutte le generazioni di iPad mini, così come su iPod Touch 5 e sui lettori multimediali di sesta generazione. Ecco cosa dovete fare per scaricare e installare iOS 9 su iPhone, iPad o iPod touch:

come-scaricare-ios-9-informatblog

Ripulire e fare un backup del dispositivo

Tale importante aggiornamento iOS è una buona scusa per una pulizia del dispositivo. Eliminate i contatti e messaggi che non servono più, disinstallate le app inutili che non usate, e infine seguite queste istruzioni per aggiornare a iOS 9.

Potete anche sincronizzare il Rullino fotografico con iTunes, in modo da non rallentare il servizio di archiviazione iCloud, cancellare i backup precedenti di iCloud dal telefono cellulare, e andare più a fondo. Per verificare se i backup icloud sono abilitati, andate su Impostazioni> iCloud> Memorizzazione> Backup, e assicuratevi che Backup iCloud sia in posizione ON. È anche possibile forzare un backup manuale andando su Impostazioni> iCloud> Storage & Backup e toccando il pulsante Esegui backup adesso nella parte inferiore del display.

Non si sa mai cosa può succedere nel corso di un così importante aggiornamento del sistema operativo, quindi per prima cosa fate un backup dell’intero telefono, e solo dopo procedete. Utilizzate iTunes per eseguire il backup del telefono, tablet o lettore multimediale a livello locale, e icloud per il resto.

Le impostazioni, comprese quelle delle app e gli acquisti, così come messaggi, foto, documenti, giochi salvati, e altri dati importanti possono essere sottoposti a backup in iTunes, e ripristinati manualmente se qualcosa va storto. Per quanto riguarda musica, film, programmi tv, app, e libri acquistati, essi stanno su iCloud e non contano fino a 5 GB di spazio libero, in modo da poter utilizzare l’archiviazione per eseguire il backup di posta, documenti recenti e media non sincronizzati col computer. Questi backup verranno eseguiti automaticamente quando il dispositivo è acceso, collegato e bloccato, e andranno via Wi-Fi, quindi non dovete fare molto.

Ma ci sono alcune eccezioni: non viene fatto il backup della musica acquistata in tutti i paesi. Di film acquistati e spettacoli televisivi viene eseguito il backup solo negli Stati Uniti. Gli acquisti precedenti potrebbero non essere disponibili se sono stati rimborsati o non sono più in iTunes Store, App Store, o iBook Store. Alcuni film acquistati in precedenza potrebbero non essere disponibili in iTunes sul Cloud. Nella scheda dettagli prodotto di un film nell’iTunes Store viene mostrato il film non è disponibile.

Tenete a mente che iCloud non esegue il backup di musica, film, e TV non acquistati da iTunes Store, così come podcast e audiolibri, oltre a tutte le foto originariamente sincronizzate dal computer.

Se per qualche motivo è necessario effettuare il downgrade a versioni precedenti di iOS, è possibile utilizzare programmi come TinyUmbrella (Mac / Windows) o iFaith (Windows), se siete amanti del jailbreak, ma se lo siete probabilmente saprete già come salvare i vostri file con questi programmi, in modo da poter tornare a versioni precedenti.

Due modi per aggiornare a iOS 9

E’ possibile arrivare a iOS 9 da qualsiasi versione in esecuzione sul dispositivo attraverso un aggiornamento over-the-air (OTA), o tramite il buon vecchio collegamento iTunes. OTA è abbastanza auto-esplicativo, in quanto se il dispositivo richiede una nuova versione di iOS dovrete solo toccare l’apposito link, seguendo le istruzioni per l’aggiornamento. Se siete impazienti potete continuare a toccare Impostazioni > Generali > Aggiornamento software, e potreste essere fortunati ed essere tra i primi ad installarlo.

Gli utenti più a loro agio con iTunes possono collegare i loro dispositivi al computer e fare clic sul pulsante “Verifica aggiornamenti“, anche se si dovrebbe ricevere una richiesta per l’aggiornamento al volo. Basta cliccare il pulsante Download e aggiornamento, e avrete il vostro iPhone, iPad o iPod aggiornato a iOS 9 in pochissimo tempo.

Infine, ci piacerebbe consigliare di aspettare un po’ con l’aggiornamento iOS 9. A volte i server di attivazione di Apple vanno giù a causa della quantità enorme di richieste, e potreste rimanere con un dispositivo che non ha il ripristino possibile fino a quando i server non tornano operativi di nuovo. Dunque sarebbe saggio non partire subito per l’aggiornamento ma farlo due o tre giorni dopo, quando l’assalto iniziale al download è terminato. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti