Guide

Come scegliere l’Antivirus adatto alle nostre esigenze

Antivirus adatto

Antivirus adatto

Ogni anno, diventa sempre più difficile scegliere l’Antivirus adatto. Sono sempre più appariscenti con le loro interfacce grafiche così confortanti, sempre pronte a farci sentire in mani sicure. Ma dietro belle immagini e simpatiche icone qual è veramente la soluzione migliore per le nostre esigenze?
Ciò che ci serve sapere, prima di poter scegliere l’Antivirus adatto al nostro computer, non è solo quanti virus blocca rispetto agli altri o quanto è bello e comodo. Al giorno d’oggi gli antivirus seguono tutti una linea standard. Ci forniscono le due classiche versioni, trial e Internet Security e, in base alla casa produttrice, altre mille diverse chance che contribuiscono a confondere le idee del compratore.

Un Ativirus adatto si sceglie in base all’impatto che avrà sul nostro computer, alle esigenze che vogliamo soddisfare e a cosa vogliamo proteggere e da chi. I metodi con cui i pirati informatici di oggi riescono ad acquisire informazioni sono molteplici, fin troppi! Possiamo riceve attacchi diretti, con appropriazioni di identità informatiche, o l’invio di file maligni tramite email o false applicazioni. Un buon Antivirus deve essere in grado di riconoscere e bloccare tutti questi attacchi.

AV-Test.org, l’istituto indipendente con sede in Germania, il cui compito è quello di mettere alla prova il comportamento dei principali pacchetti antivirus, antimalware e firewall, agli inzi del 2013 ha rilasciato la classifica degli antivirus, in base al numero di virus individuati ed eliminati. La classifica si riferisce solo al quantitativo di virus riconosciuti, non segue altre logiche di giudizio per la selezione di un Antivirus adatto.

  1. BitDefender: Internet Security 2013 (punti 16,5)
  2. Kaspersky: Internet Security 2013 (punti 16)
  3. Symantec: Norton Internet Security 2013 (punti 16)
  4. F-Secure: Internet Security 2013 (punti 15,5)
  5. Trend Micro: Titanium Maximum Security 2013 (punti 15,5)
  6. G Data: InternetSecurity 2013 (punti 14,5)
  7. Qihoo: 360 Antivirus 4.0 (punti 14,5)
  8. AVG: Internet Security 2013 (punti 14)
  9. AVG: Anti-Virus Free Edition 2013 (punti 14)
  10. Avast: Free AntiVirus 7.0 (punti 14)
  11. Check Point: ZoneAlarm Free Antivirus + Firewall 10.2 e 11.0 (punti 13,5)
  12. Avira: Internet Security 2013 (punti 13,5)
  13. BullGuard: Internet Security 13.0 (punti 13,5)
  14. Tencent: PC Manager 6.6 (punti 13,5)
  15. ESET: Smart Security 5.2 (punti 13)
  16. Panda Security: Cloud Antivirus FREE 2.0 (punti 13)
  17. Webroot: SecureAnywhere Complete 8.0 (punti 12,5)
  18. Fortinet: FortiClient Lite 4.3 (punti 12,5)
  19. Norman: Security Suite Pro 9.0 (punti 12,5)
  20. McAfee: Internet Security 2013 (punti 12)
  21. GFI: VIPRE Internet Security 2013 (punti 12)
  22. LavaSoft Ad-Aware Pro Security 10.3 e 10.4 (punti 12)
  23. Microsoft: Security Essentials 4.1 (punti 10)
  24. PC Tools: Internet Security 2012 (punti 10)
  25. AhnLab: V3 Internet Security 8.0 (punti 8,5)

Malware: Il termine deriva dall’abbreviazione di Malicious Software (Software Malevolo). Principalmente lo scopo per cui vengono creati è quello di causare danni più o meno gravi ai dati di un computer. Oggi si contano in rete quasi 20 milioni di malware attivi, con una crescita sempre più rapida nell’implementazione di questi codici. Ora analizziamo i principali tipi di malware di cui riceviamo quotidianamente gli attacchi. Vediamo i loro nomi e gli scopi per cui sono stati creati, così da poter comprendere pienamente cosa stiamo affrontando.

  •  Virus: è un tipo di file il cui scopo è simile a quello dei virus viventi. Si copiano all’interno di programmi o file in modo da essere eseguiti ogni volta che il file o programma viene utilizzato.
  • Worm: sfruttano la rete per diffondersi in modo rapido ed efficace. Attaccano il sistema operativo rallentandolo con operazioni cicliche inutili.
  • Trojan: Non si replicano automaticamente, vengono diffusi solo tramite volontà dell’utenza. Contengono anche codice innocuo con lo scopo di indurre l’utente a sfruttarne l’uso, prendiamo l’esempio di imitazioni di programmi. Al momento dell’uso agiscono mediante codice dannoso.
  • Spyware:  vengono usati per raccogliere informazioni dal sistema su cui sono installati. Queste vengono trasmesse ad un destinatario interessato. Le informazioni possono comprendere abitudini di navigazione anche password e chiavi crittografiche usate dai vari utenti. Molto spesso la raccolta delle informazioni avviene secondo vostra inconsapevole autorizzazione, vedi i casi di Microsft Windows oppure programmi come Google Earth. In questo caso, se non arrecano alcun danno al vostro computer probabilmente non saranno individuati, prendono il nome di Eyeware.

Una volta appreso quali sono i tipi di file dannosi dai quali riceviamo attacchi più frequentemente, vediamo quali sono i programmi che possono aiutarci a contrastarli, così da poterci fare una prima idea di quale può essere l’Antivirus adatto.

  • Internet Security: è solitamente il programma più completo, l’Antivirus adatto per coloro che usano il computer per scopi non solo domestici, i cui file da proteggere sono molto più importanti. Fornisce protezione da tutti i tipi di minacce. Garantisce un controllo sui siti visitati. Permette di impostare un Parent Control, ovvero limitare l’accesso di siti che potrebbero essere dannosi anche culturalmente per i propri figli. Da un anno a questa parte quasi tutti gli Internet Security montano un browser per la navigazione, che si attiva automaticamente quando viene rilevato il compimento di operazioni delicate, un esempio ne sono i pagamenti online o la visualizzazione del proprio profilo bancario. Per quanto vantaggiosa può risultare anche fastidiosa per coloro che non ne sentono il bisogno. Fortunatamente basta un semplice click alla prima apparizione per scegliere se far apparire o meno questa opzione.
  • Antispyware: è un programma simile a un antivirus ma comunque diverso. Specializzato nel fermare minacce provenienti dal web come Trojan Spyware. Essendo diverso da un antivirus dà la possibilità di “coesistere” sullo stesso dispositivo con un Antivirus se lo si prova ad installare quando è già presente un Internet Security ci saranno problemi di compatibilità. La scelta di installare entrambi i programmi è molto valida se si prende in considerazione di scegliere Antimalware con licenza gratuita.

Quando parliamo di prodotti con licenza gratuita, per molti può sembrare una valida scelta come Antivirus adatto, soprattutto per i costi inesistenti,  bisogna però porre una maggiore attenzione in quanto sono sprovvisti di molte funzioni e solitamente svolgono o il ruolo di Antivirus o di Anti Spyware. In questo caso si consiglia una combinazione dei due, come precedentemente descritto così, anche se in modo limitato, possiamo assicurarci un antivirus adatto ad esigenze più standard, senza però rinunciare ad una efficace protezione.

Nel momento in cui sceglie un Antivirus adatto, dobbiamo prendere in considerazione quanto giornalmente esponiamo il nostro computer a rischi. A quali siti visitiamo, ad esempio per coloro che sono coscienti di capitare più spesso verso siti riservati ai minori, o di download, soprattutto per piccoli programmi, si consiglia l’uso di Malware Byte’s il quale può essere abbinato con successo ad un antivirus anche nella sua versione full a pagamento. Ogni qualvolta ci sarà un tentativo di accesso al vostro pc da fonti esterne, il programma bloccherà e segnalerà l’IP malevolo mediante una piccola finestra in alto a destra. Nel caso in cui si usino programmi come uTorrent il numero di accessi da fonti esterne sarà ovviamente più alto, infatti la finestra sarà visualizzata con più frequenza.

Un Antivirus adatto deve anche riuscire a garantirci un proseguimento delle nostre attività senza rallentamenti per i nostri dispositivi. In soccorso a questa necessità, nelle versione più recenti dei vari software, sono stati implementati algoritmi di scansione “intelligente” in base alle operazioni che si stanno compiendo, così da non dover rallentare il vostro computer.

Nonostante tutte queste versioni avanzate e i vari “Turbo Scan” presenti nei vari software, non possiamo definire l’Antivirus adatto solo perché non troppo pensante. Nel caso in cui le vostre attività su internet sono molto limitate e il numero di dispositivi esterni collegati al vostro computer sia basso o quasi  inesistente, è sconsigliato l’acquisto di software eccessivamente pesanti, ma una soluzione per un Antivirus adatto potrebbe essere una buona scelta di Antivirus free o per andare sul sicuro, una combinazione di free software già descritta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti