Caricamento in corso...
Guide

Come scegliere il netbook adatto alle proprie esigenze

Quando si tratta di comprare un nuovo netbook, sono tanti i dubbi che possono sorgere riguardo i requisiti per avere un buon prodotto e magari senza spendere tanto. Una volta l’unico modo per acquistare un prodotto elettronico ad prezzo vantaggioso, era recarsi in centri commerciali affollati, comparare le offerte di diversi negozi e affrontare lunghe file ma oggi il mondo del web riserva moltissime sorprese. Il modo migliore per risparmiare e assicurarsi un ottimo modello di netbook è rivolgersi a siti specializzati che hanno una ampia lista di netbook con informazioni dettagliate e possono allo stesso tempo garantire la disponibilità dei prodotti nel loro magazzino. Un portale di elettronica e informatica di questo tipo, con schede tecniche dettagliate che sostituiscono praticamente il commesso, è Monclick.it: consultando la pagina con le offerte dei netbook, ad esempio, si accede ad una lista di modelli con relative informazioni, sul prezzo, la dimensione, il tipo di processore e la RAM.

Ma quali fattori bisogna tenere in considerazione quando si acquista un netbook? Innanzitutto bisogna capire per quale tipo di utilizzo servirà il portatile. Se si prevede un uso soprattutto casalingo o relativo a semplici lavori da ufficio, allora servirà un prodotto con delle caratteristiche di base, non eccessivamente potente, considerando che strumenti come Office e simili non necessitano di grandi risorse. In tal caso, insomma, un buon netbook può essere acquistato anche con meno di 400 €.

Se, invece, si intende effettuare editing di video e altre operazioni più o meno impegnative, la scelta deve indirizzarsi verso i netbook dai prezzi un po’ più elevati, intorno ai 500 o 600 €. Il prezzo aumenta in base al tipo di prestazioni richieste al netbook e anche alla simultaneità dell’utilizzo dei programmi. Chi ne ha bisogno per creare prodotti audio e video a livello professionale o per lavorare con applicativi più complessi, deve tenere in considerazione solo le categorie top di gamma, le cui caratteristiche hardware sono molto più complesse.

Il reale valore di un netbook si deduce dal suo hardware, per questo prima dell’acquisto è bene sapere quali sono i principali fattori da controllare. Per prima cosa bisogna verificare il tipo di Processore o CPU, il cervello del portatile, al quale spetta l’elaborazione di calcoli e dati. Un CPU può essere composto da uno oppure da diversi Core; quando i core sono più di uno, l’attività si suddivide tra più processori, garantendo l’aumento della potenza di calcolo senza gravare sui consumi energetici.

Altro elemento importante è la valutazione della RAM, vale a dire la memoria del netbook. Se la memoria RAM è composta da meno di 4 Giga, il portatile difficilmente riesce a supportare le minime operazioni di base. Alcuni modelli, però, permettono di espandere la memoria, senza andare a inficiare sul sistema.

Vi sono poi le caratteristiche dell’hardware da valutare attentamente prima dell’acquisto. In questo caso, bisogna tener conto che vi sono due possibilità: si può optare per i dischi ottici se si ha bisogno soprattutto di un’ottima capienza e affidabilità, mentre l’alternativa è la memoria a stato solido che garantisce velocità e consumi decisamente più ridotti, ma con una capienza che difficilmente supera i 256 GB.

Per quando riguarda le dimensioni dello schermo, meglio sceglierle ridotte se il netbook deve essere utilizzato per svolgere attività perlopiù di svago. Mentre se si hanno esigenze particolari, come lavorare con software più sofisticati, allora meglio puntare su portatili da 17 pollici.

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti