GuideiPad

Come scoprire se un iPad usato è rubato

Se state cercando di acquistare un iPhone, iPod touch o iPad usato, Apple offre ora uno strumento online che consente di controllare prima se è stato bloccato dal proprietario precedente, e questo potrebbe indicare che in realtà è stato rubato o perso.

Il servizio è disponibile sul sito web di iCloud e non richiede l’autenticazione. Esso consente agli utenti di inserire il codice IMEI (International Mobile Station Equipment Identity) o il numero di serie di un dispositivo iOS per vedere il suo stato di Activation Lock.

L’Activation Lock è una caratteristica introdotta in iOS 7 come parte del servizio Trova il mio iPhone su iCloud. Una volta attivato, il dispositivo viene bloccato e l’utente deve immettere l’Apple ID e la password ad esso associata per essere in grado di utilizzarlo nuovamente.

activation-lock-status-informatblog

Almeno è così che dovrebbe funzionare, ma gli hacker hanno trovato un modo per aggirare il meccanismo di bloccaggio ingannando dispositivi costretti ad utilizzare un server iCloud alternativo. Il nuovo strumento online di Apple potrebbe aiutare i potenziali acquirenti a determinare se il dispositivo è stato rubato o perso, anche se è stato sbloccato con strumenti non ufficiali, perché la verifica dell’IMEI e del numero di serie viene fatta sul vero database Activation Lock di Apple.

Activation Lock era facoltativo in iOS 7, ma Apple l’ha attivato per impostazione predefinita in iOS 8, in quanto la legislazione approvata in California quest’anno richiede che tutti i nuovi telefoni venduti nello stato da luglio 2015 abbiano una funzione kill-switch.

I dati rilasciati dalle agenzie di applicazione della legge suggeriscono che l’Activation Lock potrebbe aver avuto un effetto deterrente per il furto dei telefoni. A San Francisco i furti di iPhone sono diminuiti del 38% nei primi sei mesi dopo che iOS 7 e Activation Lock sono stati avviati nel settembre 2013. A New York City il numero di furti di iPhone è sceso del 19% nei primi cinque mesi di quest’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti