GuideInternetSoftware

Come usare Google Docs offline

Sempre più spesso la gente lavora sul cloud. I file di lavoro vivono su Google Drive, e si usano Google Docs, fogli e presentazioni per la maggior parte del lavoro d’ufficio. Un problema essenziale a lavorare interamente sul cloud è che lavorare offline è possibile, ma richiede una pianificazione in anticipo.

Sembra ragionevole: prima di lavorare offline, naturalmente è necessario impostare un paio di cose in anticipo, il problema si verifica quando non ci si rende conto che non sarà possibile accedere a Internet.

come-usare-google-docs-offline-informatblog

Forse pensate di salire su un aereo con la connessione Wi-Fi, e non c’è. O di arrivare in un albergo dove vi aspettate una Wi-Fi, ma l’ISP è giù. Che cosa succede se una tempesta mette fuori uso l’accesso a Internet a casa vostra? O forse eravate così entusiasti di un viaggio che avete dimenticato di impostare l’accesso offline? Succede. Se non volete che accada di nuovo, è necessario imparare usare Google Drive offline.

Come usare Google Drive offline

Per prima cosa dovrete installare Chrome. Su computer portatili e desktop, è necessario il browser Chrome per l’accesso offline. Createvi dunque un account Chrome ed accedete.

Adesso dovrete scaricare tutte le applicazioni sui dispositivi mobili. Per essere in grado di modificare documenti, fogli di calcolo e presentazioni offline sui dispositivi mobili, è necessaria l’app Google Drive, così come le app per documenti, fogli e diapositive (o qualsiasi dei servizi che usate).

Ora accedete al vostro account Google. Se si dispone di un account personale, l’accesso offline viene automaticamente abilitato per Documenti, Fogli e diapositive, e il gioco è fatto. Se utilizzate Google Apps for Work o Google Apps for Education, è necessario abilitare l’accesso offline:

  • Andate su docs.google.com (o sheets.google.com o slides.google.com).
  • Fate clic sull’icona del menu a sinistra.
  • Selezionate Impostazioni.
  • Cercate “Sincronizzazione offline” e cliccare su “Attiva”.

impostazioni-google-docs-informatblog

Il vero trucco di lavorare offline in Google Drive è fare in modo di fare alcune cose di base prima di lasciare internet. Vale a dire, è necessario aver eseguito l’accesso a Google. Se mettete la sicurezza avanti a tutto e uscite da Google quando finite di usarlo e forse cancellate la cronologia regolarmente e automaticamente, è necessario ri-autenticarsi prima di andare offline. Non potrete lavorare offline senza essere loggati su Google.

Ecco cosa fare. Diciamo che dovete prendere un aereo e non siete sicuri che ci sarà Internet. Prima ancora di lasciare casa vostra in direzione aeroporto, fate in modo che il vostro computer portatile sia carico e fate partire Chrome accedendo col vostro account Google. Aprite anche i documenti che volete modificare durante il volo. Lasciate le finestre aperte in modo che quando aprirete di nuovo il computer portatile i documenti di cui avete bisogno siano pre-caricati.

Qualche altro suggerimento per usare Google Docs offline

Quando si lavora su Google Docs, Fogli, o diapositive offline, Google fornisce un indicatore chiaro: l’icona di un cerchio con fulmine nella parte superiore della pagina. E ‘accanto alle icone stella e cartelle, e appare così:

google-docs-offline-informatblog

Nel momento in cui Google riconosce una connessione a Internet, sincronizzerà le modifiche apportate sul cloud, e l’icona scomparirà. Infine, sebbene sia possibile modificare Google Documenti, Fogli, e diapositive non in linea, non si può realmente modificare i nomi delle cartelle o altri dettagli del vostro account Google Drive fintanto che si è disconnessi da Internet.

E se la pagina Google Drive non è già caricata su Chrome, non sarete nemmeno in grado di aprirla, quindi iniziate da docs.google.com o un’altra pagina specifica. Sarete in grado di vedere i vostri file di Google Drive su un dispositivo mobile, però. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti