Software

Con AirServer condividi audio e video del tuo iPhone su PC e Mac

AirServerApple consente di condividere lo schermo e l’audio dei dispositivi iOS con altri dispositivi compatibili con la tecnologia AirPlay, che consente di inviare, tramite il Wi-Fi, flussi audio e video. Sul mercato esistono molti impianti stereo che permettono di ricevere i flussi audio dai dispositivi iOS, ma solo la Apple TV, il set box TV di Cupertino, permette di ricevere anche i flussi video, così da permettere una duplicazione dello schermo dell’iPhone o dell’iPad sulla TV, senza la necessità di collegare alcun cavo. Ma grazie all’applicazione di cui voglio parlarvi oggi, riusciremo a trasformare i nostri PC Windows oppure i nostri Mac in ricevitori AirPlay.

Il software in questione si chiama AirServer: è stato rilasciato da qualche anno, ma il progetto è davvero curato e l’applicazione riceve aggiornamenti frequenti. Ultimamente, hanno introdotto la compatibilità con gli ultimi prodotti di Apple ed hanno implementato nuove funzionalità che rendono AirServer la migliore applicazione nel suo genere.

AirServer è una applicazione a pagamento, ma dopo aver testato tutte le sue potenzialità, grazie alla versione di prova gratuita, non riuscirete a farne a meno. Una licenza standard installabile su 5 computer può essere acquistata per 14,99$, ma se siete studenti potrete acquistare una licenza per studenti a 11,99$. Se invece volete acquistare AirServer per le scuole, l’università oppure per il vostro ufficio, è possibile acquistare una licenza commerciale per soli 3,99$. Potete acquistare AirServer tramite questo link. Vediamo come funziona.

Versione per Windows

Per poter installare AirServer su Windows, i requisiti necessari sono l’installazione di iTunes e della directx (se non sono presenti sul PC vi verrà chiesto di installarli). Terminata l’installazione avrete una nuova icona presente in basso a destra. Selezionandola e premendo Settings potremo configurare le impostazioni del programma. La navigazione tra i menù è suddivisa in schede:

  • General – possiamo assegnare il nome che comparirà quando vogliamo collegarci tramite AirPlay al PC Windows. Inoltre, possiamo decidere se avviare AirServer all’avvio del PC e se desideriamo immettere una password quando ci si connette tramite AirPlay
  • Audio – possiamo scegliere un dispositivo che si occuperà di gestire l’audio trasmesso tramite AirPlay
  • Display – permette di selezionare il display sul quale visualizzare i contenuti trasmessi tramite AirPlay
  • Mirroring – l’opzione mirroring consente di duplicare lo schermo dell’iPhone o dell’iPad su uno schermo esterno. questa tecnologia è presente solo su iPhone 4S o superiori e iPad 2 o superiori. Gli altri dispositivi invece, come l’iPhone 4, non hanno l’opzione mirroring, e permettono di trasmettere tramite AirPlay solo l’audio dell’app Musica oppure lo schermo di alcune app come Immagini, YouTube o Video. In questa tab possiamo scegliere se ottimizzare l’output del video per un determinato dispositivo oppure per tutti i dispositivi iOS
  • Post Processing – possiamo impostare luminosità, saturazione e contrasto della schermata di AirServer
  • Updates – in questa tab possiamo cercare gli aggiornamenti di AirServer

Versione per Mac

Terminata l’installazione avrete una nuova icona nelle Preferenze di Sistema. Selezionandola si possono configurare le impostazioni del programma. La navigazione tra i menù è suddivisa in schede:

  • General – possiamo assegnare il nome che comparirà quando vogliamo collegarci tramite AirPlay al nostro Mac. Inoltre possiamo decidere se avviare AirServer all’avvio del Mac e se mostrare l’icona del programma nella menù bar
  • Audio – possiamo scegliere un dispositivo che si occuperà di gestire l’audio trasmesso tramite AirPlay
  • Display – permette di selezionare il display sul quale visualizzare i contenuti trasmessi tramite AirAply
  • Mirroring – l’opzione mirroring consente di duplicare lo schermo dell’iPhone o dell’iPad su uno schermo esterno. Questa tecnologia è presente solo su iPhone 4S o superiori e iPad 2 o superiori. Gli altri dispositivi invece, come l’iPhone 4, non hanno l’opzione mirroring, e permettono di trasmettere tramite AirPlay solo l’audio dell’app Musica, oppure lo schermo di alcune app come Immagini, YouTube o Video. In questa tab possiamo scegliere se ottimizzare l’output del video per un determinato dispositivo oppure per tutti i dispositivi iOS
  • Updates – in questa tab possiamo cercare gli aggiornamenti di AirServer

Funzionamento

ATTENZIONE! tutti i dispositivi devono essere connessi alla stessa rete Wi-Fi.

Dopo aver avviato l’applicazione sul Mac o su un PC Windows, dobbiamo attivare AirPlay dal nostro iPhone o iPad. Come detto precedentemente, la duplicazione dello schermo è presente solo sugli ultimi dispositivi prodotti da Apple, mentre sui più vecchi è possibile duplicare solo lo schermo di alcune applicazioni.

AirPlay iPhoneFacendo doppio tap sul tasto home e spostandoci due volte verso sinistra nella barra del multitasking, avremo uno switcher per l’audio e comparirà anche l’icona di AirPlay. Selezionandola possiamo scegliere con quale dispositivo condividere le nostre informazioni.

AirServer iPadSe possedete un dispositivo che supporta il mirroring, ci viene data la possibilità di scegliere se duplicare lo schermo oppure attivare AirPlay solo quando si accede a determinate applicazioni. La duplicazione dello schermo funziona egregiamente, e la frequenza di aggiornamento delle immagini è molto rapida, consentendo un aggiornamento video in tempo reale.


AirServer un dispositivo
Questo rende l’esperienza d’uso davvero piacevole e molto funzionale, soprattutto se decidiamo di riprodurre filmati oppure giocare con i nostri giochi preferiti. AirServer permette la gestione di più dispositivi contemporaneamente. Nella mia prova ho collegato contemporaneamente tre dispositivi iOS, con una gestione perfetta della condivisione dello schermo.

AirServer tre dispositivi

Consiglio almeno di provare quest’ottima applicazione per poi decidere se acquistare o meno una licenza. Se non volete acquistare una Apple TV (il cui costo medio è di 100€), con 14$ potrete acquistare questo software, che vi consente di collegare il Mac o il PC alla TV, ottenendo la stessa esperienza d’uso del set box TV di Apple.

3 comments
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti