App

Con iFunBox si può intervenire sulle applicazioni in background risparmiando sulla batteria del nostro iDevice

iFunBoxCon l’uscita di iOS 4, Apple aggiunse ai suoi iDevice il tanto richiesto multitasking, cioè la possibilità di tenere in background un’applicazione premendo il tasto home e successivamente riprendere ad operare dal punto in cui si era interrotta. Non tutte le applicazioni però operano nello stesso modo quando sono in background. Normalmente, se le applicazioni scaricate dall’AppStore vengono chiuse con il tasto home ed il sistema ha bisogno di maggiore memoria, dopo circa 10 minuti di inutilizzo, si chiudono automaticamente. Altre app, invece, non vengono tenute in background quando si preme il tasto home, con la conseguenza che al successivo riavvio esse presentino la schermata di avvio. Ma ormai raramente si trovano sullo store queste tipologie di applicazioni.

Infine, ci sono alcune applicazioni privilegiate che rimangono sempre in background, anche quando vengono chiuse dalla barra del multitasking. Queste sono alcune applicazioni di sistema, come ad esempio l’app Musica, che deve rimanere sempre attiva per essere pronta a riprodurre la musica quando, ad esempio, si usano i comandi sulle cuffiette. Di default non è possibile intervenire sulle modalità di multitasking delle app, ma esiste un’applicazione che consente di effettuare queste modifiche, senza la necessità di avere effettuato il Jailbreak sul dispositivo.

L’applicazione in questione è iFunBox, scaricabile gratuitamente da questo link per Mac e da questo link per Windows. iFunBox è un File Manager per iOS che permette di modificare molte funzioni degli iDevice, ma al momento la possibilità di gestire l’attività in background delle app viene concessa solo agli utenti Windows. Attendiamo, comunque, futuri aggiornamenti che consentono di implementare questa funzionalità anche sui Mac. Facciamo un esempio: se di default un’applicazione del device viene sempre chiusa quando si preme il tasto home, con iFunBox possiamo forzarla a restare aperta in background.

Oppure possiamo effettuare l’operazione inversa, cioè forzare la chiusura dell’app quando si preme il tasto home, così da risparmiare batteria. Questa procedura è molto utile da usare anche con applicazioni come Viber e WhatsApp, che devono sempre essere pronte a ricevere e notificare messaggi e chiamate (nel caso di Viber). Forzando la loro modalità in Always backgroung (cioè la modalità che consente alle app di rimanere in background anche quando chiuse dalla barra di multitasking), la ricezione delle notifiche dovrebbe risultare più reattiva. Vediamo come fare:

  • Dopo aver scaricato ed installato iFunBox su Windows, al primo avvio la schermata sarà la seguente

  • Collegate il vostro iDevice al pc tramite il cavo USB e attendete che il programma lo riconosca. Successivamente spostatevi nella schermata iFunBox Classic tramite le tab poste nella parte alta dello schermo.
  • Nella barra laterale sinistra compariranno una serie di categorie, voi premete il segnetto + posto vicino alla scritta Applicazioni utente.
  • Ora dovreste avere una lista delle applicazioni installate sul vostro dispositivo. Selezionate quella che preferite con il tasto destro, successivamente portatevi su Power saving mode e selezionate una delle tre modalità proposte.
    • Kill switch – selezionando questa modalità risparmierete un po’ di batteria, ma si ha lo svantaggio che le applicazioni non rimangono in background, bensì vengono chiuse ogni qualvolta si preme il tasto home.
    • Allow Background – è l’impostazione di default delle app, che rimangono in background fino a quando il sistema non richiede maggiore memoria.
    • Always Background – permette di mantenere le applicazioni sempre aperte in background, quindi esse non verranno mai chiuse, con conseguente consumo maggiore di batteria.

Con iFunBox modificate a piacimento le impostazioni che ritenete più opportune per le vostre applicazioni. Settando a Kill switch tutte quelle applicazioni per le quali non avete necessità di multitasking, vi farà risparmiare batteria. Sconsiglio, invece, l’uso eccessivo della modalità Always background, in quanto potrebbe ridurre sostanzialmente la durata della batteria del dispositivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti