PS4

La corona dell’hardware è di Sony, l’ha tolta a Nintendo dopo 8 anni

Per la prima volta in 8 anni la Sony è la regina degli hardware per i videogiochi: ha tolto il primato a Nintendo, che lo deteneva dall’ormai lontano 2006. Sony si è quindi confermata il produttore di hardware di maggior successo la statistica è ufficiale ed è stata confermata da Nikkei.
 
Il periodo chiuso a marzo 2014 ha visto complessivamente l’hardware PlayStation – vale a dire, PlayStation 4, PlayStation 3, PlayStation 2, PlayStation Vita e PlayStation Portable – vendere 18,7 milioni di unità a livello globale.
 
In confronto, Nintendo ha venduto 16,1 milioni di unità di hardware, comprensive di Nintendo Wii U, Wii, 3DS e DS. Microsoft è invece al terzo posto, con 11,6 milioni di Xbox 360 e Xbox One venduti nel mondo.

Sony PlayStation
 
Joshua Raymond, Chief Market Strategist di CityIndex, ha affermato: “Anche se questo evento rappresenta una tappa importante per Sony, non credo che sia giunta l’ora di stappare lo spumante. Indubbiamente questa crescita è stata dettata dal rilascio dell’ultima console PS4 di Sony (lanciata nel novembre dello scorso anno) ma ci restano dei segnali da non sottovalutare sulla salute del settore del gioco tradizionale in generale, in quanto i giocatori continuano a muoversi verso giochi per smartphone in numero sempre crescente. Sia Sony che Nintendo hanno subito cali di vendite, per Nintendo addirittura un calo del 30% di vendite all’anno, mentre Sony ha visto cadere i suoi numeri di un 20%, un fattore migliorato dal lancio della PS4.”

“Il lancio di Xbox One di Microsoft deve essere guardato con attenzione, le vendite di Sony rimangono circa il 60% superiori a quelle di Microsoft, ma occorre anche tenere presente l’accordo di Sony per lanciare una joint venture con la Shanghai Oriental Pearl Group, per lanciare le PS4 in Cina, una grande opportunità per il gruppo. Nondimeno, i picchi a breve termine dovuti al rilascio di nuove console di gioco non deve sminuire i problemi strutturali più grandi che sta vivendo il settore.”

Fateci sapere i vostri pensieri qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti