Guide

Corso HTML – Lezione 9: Objects

HTML

Objects

Vediamo come utilizzare gli Objects per aggiungere file di tipo multimediali fra cui le immagini viste nella Lezione 7.

Gli Object sono tag compatibili con lo standard 4.01 che ci permettono di inserire file multimediali all’interno della nostra pagina web, fra i tipi di file troviamo:

  • immagini;
  • applets;
  • video;
  • musica;
  • iframe, ovvero altri documenti HTML.

Diversamente dal tag <img> quello <object> non è un tipo vuoto, questo implica che venga chiuso. Al suo interno può essere inserito un testo che, in caso di errore nel caricamento dell’immagine, apparirebbe in sostituzione.

<body>
<object data="HTML.jpg" type="image/png">
Immagine presentazione delle lezioni HTML
</object>
</p>
</body>

Come visto per <img> anche mediante objects possiamo sfruttare l’utilizzo di mappe. È consigliato utilizzare il metodo objects in quanto quello <img>, nonostante sia riconosciuto e quindi perfettamente funzionante sui maggiori browser attualmente in uso, potrebbe essere considerato obsoleto,  soprattutto se stiamo impostando la pagina web sullo standard 4.01. Inoltre gli object consentono l’utilizzo di attributi non disponibili con <img>. Vediamo i principali attributi applicabili al tag <object>.

  • align ci permette di individuare l’allineamento dell’immagine rispetto al testo:
      • left;
      • right;
      • top;
      • bottom;
  • border tramite il quale possiamo definire un eventuale bordo per l’immagine;
  • type viene utilizzato per definire il tipo di file che si vuole includere;
  • data specifica il percorso in cui è situato il file multimediale da inserire;
  • standby definisce un testo che comparirà durante il caricamento del file;
  • height rappresenta l’altezza in formato pixels;
  • width utilizzato per specificare la larghezza in formato pixels;
  • hspace definisce uno spazio orizzontale intorno all’oggetto in formato pixels;
  • vspace  definisce uno spazio verticale intorno all’oggetto in formato pixels;
  • usemap come per le immagini, definisce il nome della mappa che gli si vuole associare.

Difficilmente gli attributi vengono utilizzati tutti insieme, quelli assolutamente indispensabili sono certamente data, type senza i quali l’immagine non sarebbe visualizzata. Per file di grandi dimensioni è consigliato l’utilizzo di standby in quanto riferimento di un oggetto momentaneamente non presente.

Durante l’utilizzo di un object possiamo ricorrere all’uso del tag di tipo vuoto <param>, tramite questo ci è permesso specificare un insieme di valori che possono essere richiesti da un oggetto in fase di esecuzione.

<object data = "sounds.mid" type = "audio/x-midi">
<param name="autostart" value="true">
</object>

Utilizzare i param potrebbe rivelarsi difficoltoso quando parliamo di compatibilità fra i diversi browser. Nell’esempio sopra descritto viene inserito un file audio e settato in modo tale che venga avviato automaticamente al suo caricamento. Questa sintassi risulta eseguibile da browser come Mozilla Firefox e Google Chrome, ma per quanto riguarda Interne Explorer bisogna eseguire delle modifiche.

<object class="sottofondo"
classid="CLSID:05589FA1-C356-11CE-BF01-00AA0055595A">
<param name ="filename" value="sounds.mid">
<param name ="autostart" value="true">
</object>

Di conseguenza questa soluzione proposta dovrebbe essere funzionante solo su Internet Explorer e non sui browser sui quali risultava funzionante la prima sintassi proposta.

Sei si vuole effettuare una mappatura dell’immagine inserita il procedimento è lo stesso visto nella Lezione 7, indipendentemente da se si usa il metodo img o objects.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti