Caricamento in corso...
Software

Microsoft, adesso Cortana funziona soltanto con Edge e Bing

Cortana non può più essere utilizzato per visualizzare i risultati in browser o motori di ricerca in Windows 10 che non siano Edge o Bing, come parte di un aggiornamento del sistema operativo.

La ricerca di Cortana, che si trova nell’angolo in basso a sinistra in Windows 10, è un portale fondamentale per accedere a documenti, applicazioni, impostazioni e risultati di ricerca web. Ora tali ricerche sul web saranno limitate al motore di ricerca Bing e al browser Edge.

Microsoft dice che la limitazione mira a tutelare gli utenti, per far fare loro affidamento sul proprio browser e motore di ricerca. In precedenza, era possibile visualizzare i risultati su Chrome, Firefox, e vari motori di ricerca.

cortana-windows-10-bing-edge-informatblog

“Purtroppo, dato che Windows 10 è cresciuto in adozione e utilizzo, abbiamo visto che alcuni software aggiravano la progettazione di Windows 10 e inviavano a servizi che non sono stati progettati per lavorare con Cortana”, ha scritto Ryan Gavin, direttore generale della Ricerca e Cortana, sul Blog di Windows.

“Il risultato è un compromesso meno affidabile e prevedibile”, ha spiegato. “La continuità di questi tipi di scenari è interrotta se Cortana non può dipendere da Bing come motore di ricerca e Microsoft Edge come browser.”

Come risultato, Microsoft ha limitato Cortana a funzionare solo con Edge e Bing dal 28 aprile; gli utenti Windows 10 possono comunque scegliere di cambiare il loro browser predefinito in Chrome o Firefox, oppure impostare il motore di ricerca predefinito in Google.

Microsoft ha implementato diverse funzionalità per Cortana nello stesso momento in cui ha annunciato queste restrizioni, ma esse non funzionano in modo efficace senza Edge o Bing. Una di queste aggiunte è la capacità di risolvere i problemi di tecnologia tramite Cortana. E’ possibile cercare “Bluetooth non funziona” nella casella di Cortana, per esempio, e si aprirà un risultato di ricerca Bing con una video risposta.

Se dovete fare shopping on-line, è possibile iniziare con una ricerca immagini di Bing. Basta scorrere i risultati, selezionare la vostra scelta, e selezionare “Chiedi a Cortana” per saperne di più sul prodotto scelto.

In alcune situazioni, l’uso di Cortana può far risparmiare qualche soldo. Se siete alla ricerca di un negozio specifico, come Best Buy, potrete digitare il nome nella casella di Cortana e selezionare il risultato dalla ricerca superiore – in questo caso, www.bestbuy.com – e l’assistente digitale fornirà un paio di coupon sconto.

Anche se Microsoft segnala che ha attuato tali restrizioni per preservare gli utenti, ci sono probabilmente un paio di motivi per cui Cortana funziona solo con Edge e Bing. Microsoft ha reso disponibile Windows 10 come aggiornamento gratuito per gli utenti Windows al momento del suo lancio ufficiale nel mese di luglio 2015. L’idea era di mettere Windows nelle mani del maggior numero di utenti possibile.

Tuttavia, Microsoft è ancora alla ricerca di modi per fare soldi fuori col sistema operativo facendolo pagare alle aziende per metterlo sui propri dispositivi. Windows 10 e Bing sono strettamente intrecciati, e aumentare gli utenti di Bing serve a generare ulteriori entrate pubblicitarie per Microsoft.

Windows 10 ha già incrementato i guadagni di Microsoft provenienti dalla ricerca sponsorizzata. Nella sua più recente conferenza sui guadagni, l’azienda ha registrato un fatturato di search advertising cresciuto del 18% durante il suo terzo trimestre fiscale del 2016. La crescita è stata trainata da un incremento nell’uso di Windows 10. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti