AppleiOSiPadiPhone

Cosa aspettarsi da Apple nel 2015

Sarà difficile per Apple superarsi nel 2015. Solo alcuni dei trionfi della società nel 2014 comprendono il rilascio dei suoi due iPhone 6, entrambi i quali hanno fracassato i record di vendita, l’acquisizione di Beats e il lancio del suo servizio di pagamenti via cellulare Apple Pay – che, secondo il New York Times, ha generato più vendite di qualsiasi servizio concorrente.

E forse più in particolare, Apple ha annunciato che l’Apple Watch farà il suo debutto nei primi mesi del 2015. Il dispositivo segnerà la prima incursione della società nel campo dei dispositivi indossabili, ed è la prima categoria di prodotti nuova per Apple sotto il CEO Tim Cook (e dopo la morte di Steve Jobs). Ecco uno sguardo a quello che il 2015 potrebbe essere per Apple.

apple-2015-informatblog

Apple Watch

Potremmo finire per chiamare il 2015 l’anno dell’Apple Watch qualora fosse un grandissimo successo, ma non c’è alcuna garanzia. La questione aperta è la seguente: Apple ha ancora quello che serve per definire nuove categorie di prodotti nella tecnologia?

Per esempio, Apple sta cercando di distinguere il suo dispositivo dagli altri rifiutando di chiamarlo SmartWatch. Invece Tim Cook semplicemente ha descritto l’Apple Watch come un “dispositivo di salute e fitness completo“.

Nonostante l’enfasi iniziale intorno al dispositivo, un recente studio ha rivelato che i consumatori stanno perdendo interesse. Tuttavia, alcuni analisti sostengono che l’eccitazione intorno all’orologio di Apple aumenterà di nuovo all’avvicinarsi della data effettiva di rilascio, e quando più informazioni sulle funzioni saranno rivelate.

Non siamo a conoscenza di molti dei dettagli del dispositivo, come il prezzo esatto o la durata della batteria. Sappiamo che l’orologio sarà in vendita a partire da 349 dollari e sarà caratterizzato da una corona digitale che funziona da tasto home, e può scorrere, zoomare e navigare nell’interfaccia utente.

Il display sarà realizzato in vetro zaffiro e sarà antigraffio. La prima generazione di app di Apple Watch sarà fortemente dipendente dall’iPhone, con le applicazioni native per l’Apple Watch che saranno rilasciate nel corso dell’anno: in effetti è necessario un iPhone per far funzionare l’Apple Watch. Il dispositivo è dotato di un cardiofrequenzimetro incorporato e altri sensori, quindi è probabile che ci sarà una forte enfasi sulle applicazioni per la salute.

L’orologio sarà disponibile in tre modelli: Watch, Watch Sport e Watch Edition – disponibili due opzioni di piccole e grandi dimensioni dello schermo.

Secondo fonti citate da Forbes e TechCrunch, le stime per il modello in oro 18 carati in edizione limitata possono variare da circa 1.200 dollari fino a 10.000 dollari. Inoltre, Apple si sta allontanando dalla sua estetica del design in genere elegante per fornire un prodotto più personalizzato: L’azienda sta rilasciando una serie di cinturini intercambiabili in diversi stili e colori.

C’è una buona probabilità che Apple Watch potrebbe far rallentare le vendite di iPad. Il che ci porta alla prossima previsione …

iPad Pro – Plus

Dobbiamo ancora avere una conferma che realmente vedremo questo prodotto nel 2015. Eppure, un certo numero di osservatori del settore – tra cui Bloomberg – sono fiduciosi che Apple rilascerà un iPad dallo schermo più grande nel 2015. Il motivo è semplice: le vendite della linea iPad sono calate e lo sono da diversi trimestri consecutivi. E nonostante Apple abbia svelato i piani per aggiungere una versione oro al suo iPad questo autunno, la società non ha introdotto nessun nuovo modello di iPad da oltre un anno. Macworld ha anche sottolineato che un modello più grande potrebbe essere particolarmente attraente per il mercato business e aziendale.

I rapporti non sono d’accordo sulle le dimensioni dello schermo. Alcuni ipotizzano che il cosiddetto iPad Pro o iPad Plus sarà caratterizzato da uno schermo da 12,2 pollici – simile a quello del Surface Pro 3 di Microsoft, mentre altri hanno previsto che vanterà uno schermo da 12,9 pollici. InformationWeek ha riferito che, nonostante lo schermo più grande, il nuovo iPad dovrebbe essere più sottile, ma non sottile come l’iPad Air 2.

Secondo il blog giapponese Mac Otakara e secondo Wall Street Cheat Sheet l’iPad dallo schermo più grande sarà probabilmente rilasciato attorno al terzo trimestre del 2015.

iPhone 6 da 4 pollici

La tendenza sembra andare verso la tecnologia con schermi più grandi, ma Apple può andare in controtendenza e rilasciare una versione da 4 pollici del suo iPhone 6.

Finora, il piano per un mini iPhone 6s è solo una speculazione di un analista di Cowen and Co., secondo un rapporto di Apple Insider. L’analista Timothy Arcuri ha rivelato che le sue fonti indicano che il dispositivo da 4 pollici avrebbe specifiche paragonabili ad un iPhone 5S, ma sarebbe caratterizzato da un design con schermo curvo.

Anche se Apple non ha confermato questo mini iPhone, i motivi per realizzarlo potrebbero includere che i nuovi iPhone da 4 pollici potrebbero meglio competere contro telefoni Android di fascia media, senza cannibalizzare pesantemente le vendite dei dispositivi di fascia alta da 4.7 e 5.5 pollici.

iPhone 7

Sempre parlando di iPhone, se Apple decidesse di produrre un iPhone 6 un po’ più piccolo potrebbe esserci una buona probabilità che sarà svelato l’iPhone 7 nel 2015 – probabilmente nel terzo trimestre, secondo alcuni analisti del settore. E considerando il fatto che Apple ha lanciato gli ultimi modelli nel mese di settembre, non sarà una sorpresa se questa sarà anche la data di uscita del prossimo modello.

Ci sono alcune voci sulle modifiche che i potenziali iPhone 7 e iPhone 7 plus introdurranno. Tuttavia, John Gruber ha recentemente suggerito la possibilità di una fotocamera notevolmente migliorata con due lenti posteriori con immagini di qualità DSLR.

Nel frattempo, un rapporto del Financial Times ha indicato che il servizio di streaming di musica Beats potrebbe essere fornito in iOS 9, il che significa che l’iPhone 7 e iPhone 7 Plus potrebbero essere tra i primi dispositivi mobili di Apple ad avere una app Beats Music incorporata.

Apple TV

Infine, se siete interessati ad Apple TV, non trattenete il respiro nel 2015: il tanto atteso prodotto probabilmente non sarà rilasciato fino al 2016. L’analista di Piper Jaffray Gene Munster ha infatti fatto questa previsione perché Apple tende a prendere tempo tra i vari rilasci di prodotti, in genere da tre a sei anni tra l’introduzione di nuovi elementi. E dal momento che l’Apple Watch sarà rilasciato nel 2015, avrebbe senso per l’azienda attendere fino al 2016 per Apple TV.

In ultima analisi, Munster ha affermato che il 2016 è un lasso di tempo più realistico non solo perché il gigante tecnologico avrà la possibilità di concentrarsi sul debutto del suo primo dispositivo indossabile, ma anche sul perfezionamento del proprio sistema di pagamenti Apple Pay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti