Smartwatch

Ecco cosa può fare l’Apple Watch senza l’iPhone

L’Apple Watch è, prima di tutto, un accessorio iPhone. Potrebbe essere anche di più alla fine, un gadget veramente indipendente, ma la stragrande maggioranza delle sue funzioni principali correnti – effettuare chiamate, inviare messaggi, ottenere informazioni, giocare – richiedono il vostro iPhone e una connessione Internet, ed essere accoppiato con l’orologio via Bluetooth o una rete Wi-Fi condivisa. Se state pensando di comprarne uno, assicuratevi di sapere che serve un iPhone 5 o successivo, e non può nemmeno essere impostato senza di esso.

Eppure, l’Apple Watch può fare alcune cose senza il vostro iPhone in giro: Ecco tutto ciò che può fare quando si è lontani dal vostro iPhone:

apple-watch-cosa-fare-informatblog

Musica

L’Apple Watch ha 6,2 GB di memoria disponibile, di cui 2 GB possono essere utilizzati per memorizzare musica. Si sincronizza la musica con Apple Watch tramite le app di iPhone ed Apple Watch, non serve nessun Mac o iTunes (ma la musica deve essere sul telefono o su iTunes nel Cloud). Una volta che la musica è sincronizzata, si è liberi di ascoltarla con un paio di cuffie Bluetooth. Nella app Apple Watch Musica, è necessario selezionare “Source”, come Apple Watch. Fatto questo, la musica suona proprio come su un iPod.

Fitness

Apple ha inserito due app di fitness: Activity e Workout, ed entrambe funzionano senza un iPhone. È anche possibile misurare la frequenza cardiaca, tenere traccia delle attività, dei passi, del tempo trascorso in piedi, e dell’esercizio attivo. Workout permette sessioni di allenamento cronometrate che misurano andatura, distanza, frequenza cardiaca e calorie bruciate per varie attività. L’unica cosa che non si può fare senza l’iPhone è monitorare la vostra passeggiata o correre con il GPS. Inoltre, app di fitness di terze parti non possono essere utilizzate senza l’iPhone.

Apple Pay

Una volta impostata una carta di credito per Apple Pay su Apple Watch, funziona anche quando il vostro iPhone non è collegato. Fate doppio clic sul pulsante di lato piatto, e potrete toccare per pagare in qualsiasi negozio equipaggiato con la tecnologia. E’ facile da usare e coinvolgente. Se l’orologio viene tolto dal polso è necessario inserire un codice per utilizzarlo di nuovo. Poiché Apple Pay non utilizza il numero effettivo di carta di credito, è possibile annullarlo dal vostro iPhone e disattivare Apple Pay dal vostro Apple Watch, anche se l’orologio non è online.

Passbook

È possibile memorizzare carte di imbarco, biglietti e carte regalo in Passbook sotto forma di codici QR, ed è una grande alternativa ad Apple Pay per un sacco di negozi e servizi. E’ facile aprire carte e biglietti, e i codici QR sono anche più luminosi quando li si visualizza, per facilitarne la scansione.

Foto

C’è una piccola app per album fotografici su Apple Watch che memorizza fino a 500 foto dalla libreria del telefono o iCloud. E’ difficile vedere le foto sul piccolo schermo, ma è carino.

Allarmi, timer, orologio mondiale, cronometro … e guardare le facce

Apple ha diversi timer e app da orologio oltre a facce di orologi stilizzati, che funzionano anche quando il vostro iPhone è scollegato e offline. È possibile utilizzare Apple Watch come un cronografo completo, o come sveglia. E naturalmente è possibile utilizzare le belle facce di Apple, che saranno ancora in grado di dire l’ora.

Lettura dei messaggi e chiamate recenti

Non è possibile effettuare chiamate senza l’iPhone, ma è possibile vedere chi ha chiamato di recente, e leggere messaggi già inviati. Incredibilmente, si possono anche ascoltare i messaggi vocali! L’Apple Watch sincronizza la posta vocale visiva, e la maggior parte di essa verrà riprodotta sull’orologio, anche con la modalità aereo attivata. Non sarà in grado di ricevere i nuovi messaggi senza collegare di nuovo il telefono, ma almeno è possibile sfogliare i messaggi ricevuti.

Questo è tutto per ora. Si spera, un giorno, che l’Apple Watch userà la sua antenna Wi-Fi per ricevere i dati da solo, per abbinarsi ad altri dispositivi come Apple TV e i Mac (che ha già una modalità remota Apple TV, ma è un po’semplice nella sua gamma di funzioni). (Fonte).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti