Guide

Cosa fare quando si rompe lo smartphone

Mentre raccogliete i resti in frantumi della vostra vita dal marciapiede – cioè lo smartphone che avete appena lasciato cadere – la vostra mente corre. Non avete l’assicurazione. Non potete permettervi di spendere 800 euro per un nuovo telefono. Come pensate di controllare la posta elettronica? Chi invierà ai vostri amici uno Snapchat alle 2 di notte? Come si giocherà a Crossy Road?

Ma fate un respiro profondo e sappiate che tutto questo può essere risolto. Avete delle opzioni. La vita andrà avanti. Ecco alcune delle cose che potrete provare se si rompe il telefono.

smartphone-rotto-cosa-fare-informatblog

Provate a ripararlo da soli

Gli smartphone sono tenuti insieme con viti e perni, il che significa, in molti casi, che se siete abbastanza smanettoni potete facilmente sistemarlo. In realtà, ci sono interi siti web dedicati ad aiutare a riparare il proprio telefono.

Un sito in particolare, ifixit.com, offre guide per la sostituzione e la riparazione quasi ogni parte di una vasta gamma di smartphone, che vanno dal primo iPhone fino all’iPhone 6 Plus.

E’ importante sapere, tuttavia, che non appena si rompe il sigillo sul telefono e si inizia ad armeggiare con i suoi interni, si invalida la garanzia. Quindi, vi consigliamo di assicurarvi che il telefono non abbia alcun tipo di difetto che si può riparare in garanzia prima di aprirlo da soli.

Portarlo a un negozio di riparazione

Negozi che si occupano di riparare smartphone stanno fiorento in questi giorni. Allora perché non vedere se uno di questi negozi può riparare il vostro telefono rotto?

A seconda del danni al telefono, il prezzo per le riparazioni può variare da 30 a 300 euro. Se si rompe lo schermo del Samsung Galaxy Note 4, ad esempio, potreste finire per pagare 190 euro. Se è necessario sostituire il display LCD sotto lo schermo del telefono, vi costerà 250 euro.

Portate il vostro iPhone ad Apple

Se avete un iPhone avete vantaggio sui vostri amici amanti di Android: l’Apple Store. Se si rompe lo schermo del vostro iPhone 6 o iPhone 6 Plus e non avete il servizio Apple Care, è ancora possibile farlo riparare presso l’Apple Store.

Provare a vendere il telefono rotto

Il vostro telefono è rotto e non volete spendere soldi per farlo riparare. Perché non provare a venderlo? Anche se il vostro smartphone ha uno schermo fracassato, pulsanti rotti o cos’altro, potete ancora venderlo a privati o aziende disposti a pagare per acquistare telefoni rotti.

Quanti soldi farete dipende dal modello e che tipo di problemi che ha. Un iPhone 5s 16 GB con un display rotto vale fino a 50 euro, mentre un iPhone 6 con uno schermo rotto ne vale anche 140. I Galaxy S5 rotti costano da 50 a 100 euro, in base alla condizione.

Acquistare un telefono rigenerato

Avete venduto lo smartphone rotto e avete qualche soldo in più, ma non sono ancora neanche lontanamente sufficienti a coprire l’intero costo di un nuovo smartphone. Cosa potete fare? Beh, se i telefoni usati non vi preoccupano, è possibile acquistare uno smartphone rigenerato da compagnie telefoniche o negozi con un buono sconto.

Fate un’assicurazione la prossima volta

Avete rotto il telefono, e ora vi state maledicendo per aver lesinato sull’assicurazione Quindi, che tipo di assicurazione dovreste comprare quando arriva inevitabilmente il momento del prossimo telefono? Se avete scelto un iPhone, la soluzione migliore è quella di acquistare AppleCare+.

Certo, costa tanto, ma coprirà almeno due danni al vostro iPhone. E anche se si dovrà pagare un supplemento ogni volta, è sempre meglio di dover sborsare 800 euro per un nuovo telefono.

Potreste anche optare per le assicurazioni promosse dalle grandi catene. Costano qualche euro al mese e hanno una franchigia discreta, ma occorre sempre valutare caso per caso. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti