AppleTV

Ecco cosa sappiamo della nuova versione di Apple TV

I dettagli della nuova versione di Apple TV, che farà il suo debutto all’evento Apple del 9 settembre, continuano a girare sulla rete. Da quello che sappiamo finora, la società sta essenzialmente dando ad Apple TV le funzioni già presenti in concorrenti come Roku e Amazon Fire TV, il tutto con la tecnologia contestuale di Siri e il grosso marketing di Apple dietro al prodotto.

Come BuzzFeed ha confermato, la nuova Apple TV avrà un prezzo più alto, ben 149 dollari, avrà una ricerca universale su diverse piattaforme di streaming e un processore ad alta potenza progettato per navigare enormi librerie di streaming video. Apple pensa di utilizzare Apple TV come un modo per acquisire rapidamente i clienti per il suo prossimo servizio di video streaming in abbonamento, nonché per ampliare la sua presenza nel mercato casalingo.

apple-tv-indiscrezioni-informatblog

TechCrunch riporta che un altro grande cambiamento sarà il telecomando di Apple TV; dovrebbe avere un microfono per l’integrazione con Siri, pulsanti fisici nella metà inferiore, un touchpad superiore, e sensori di movimento incorporati all’interno. Ciò dovrebbe consentire ad Apple di posizionare il suo telecomando come qualcosa di simile a un controller Wii, espandendo il mercato verso i casual gamer iOS sullo schermo televisivo.

Ma tutte queste nuove funzionalità, almeno in termini di capacità, sono abbastanza vicine alle caratteristiche già offerte dai concorrenti. In particolare, Roku ha introdotto telecomandi sensibili al movimento che fungono anche da controller di gioco fin dal 2011. Ma nonostante l’inclusione di un gioco Angry Birds, lo sforzo di Roku è stato reso vano sia da un catalogo di giochi limitato che dallo scarso marketing della società. In termini delle prossime funzionalità Siri di Apple TV, Fire TV di Amazon ha alcune funzionalità di ricerca intelligente vocale che si ritiene siano simili. Le ricerche universali di contenuti su piattaforme sono in gran parte disponibili anche da concorrenti come Netflix e Hulu.

Fino a quando gli ultimi dettagli non saranno rivelati il 9 settembre, sembra che Apple sta progettando una strategia a tempo per Apple TV: offre le stesse caratteristiche dei concorrenti, ma con un miglior design e un’interfaccia utente più pulita. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti