iPhone

Ecco perchè Apple continua a vendere un iPhone 16GB

Nonostante adesso offra capacità di memoria più grandi, Apple vende ancora un iPhone 16GB, ed ecco la vera ragione. Con il rilascio di iPhone 6 nel mese di settembre, Apple ha cambiato i suoi livelli di spazio di archiviazione per la prima volta da molti anni a questa parte, sbarazzandosi della versione da 32GB e aggiungendo un modello da 128GB. Tuttavia, il modello da 16GB rimane accanto alla variante 64GB.

Dopo aver visto questo cambiamento, molti utenti potrebbero semplicemente pensare che Apple sta tenendo il modello da 16GB in giro perché ci sono un sacco di utenti che proprio non hanno bisogno di tutto questo spazio di archiviazione, e nonostante questo possa essere vero, non è questo quello che Apple sta pensando. Il cambiamento ha portato anche altre questioni, come il motivo per cui la variante da 32GB non è il modello base.

iphone-6-16-gb-informatblog

Apple si è sbarazzata del modello da 32GB di iPhone e iPad, mantenendo il modello da 16GB come base, ciò ha portato molti utenti iPhone a grattarsi la testa e chiedersi il perché di questa scelta da parte di Apple.

Certamente sarebbe un bene per i consumatori, in quanto sarebbero in grado di spendere la stessa quantità di denaro su un modello da 32GB allo stesso prezzo del modello da 16 GB, ma non sarebbe un buon modello di business per Apple. Tuttavia, questo non è a causa del maggior costo di costruzione di un iPhone 32GB rispetto ad un iPhone 16GB.

Se la società avesse reso il modello da 32GB come modello base, ci sarebbero stati sempre meno acquirenti per l’iPhone 64GB, quindi meno soldi nelle tasche di Apple. Un modello di iPhone di base da 32GB riuscirebbe essenzialmente a cannibalizzare le vendite di iPhone da 64GB e 128GB.

La vera ragione per cui Apple vende ancora un iPhone da 16 GB non è perché molte persone non hanno bisogno di troppo spazio di archiviazione. E’ per convincere gli utenti a spendere più soldi e acquistare modelli di maggiore capacità.

Ci sono molti utenti che non hanno bisogno di oltre 16 GB di spazio di archiviazione sul proprio iPhone, ma Apple sa anche che 16 GB non sono sufficienti per la maggior parte di essi, e questo è proprio il motivo per cui ancora lo vendono, in modo che gli utenti spenderanno più denaro per acquistare la versione da 64GB o persino il modello da 128GB.

Inoltre, il motivo per cui Apple si è sbarazzata del 32GB è perché probabilmente ha fatto la maggioranza delle vendite rispetto ai più costosi iPhone 64GB. Eliminando il modello da 32GB, gli acquirenti hanno solo con la scelta tra troppo e troppo poco spazio. La maggior parte delle volte gli utenti acquisteranno i modelli ad alta capacità più costosi “giusto per essere sicuri.”

Sì, il modello da 64GB ha ora lo stesso prezzo di quello da 32GB in passato, facendolo sembrare come un affare migliore nel complesso, dal momento che si spendono oltre 100 euro in meno di quello che si sarebbe speso in passato per un iPhone 64GB, ma la differenza dei costi di produzione tra i formati di archiviazione è estremamente trascurabile.

Mettere 48GB in più in un iPhone 6 non costa ad Apple 100 euro, così come non le costa 100 euro mettere 64GB supplementari al migliore iPhone. In realtà costa solo qualche euro in più mettere 64GB in un iPhone 6 rispetto a solo 16 GB, e acquistando il modello 64GB il margine di Apple è ben maggiore.

In particolare, Apple paga circa 0.42 dollari per gigabyte negli iPhone, il che significa che la differenza tra un iPhone 6 16GB e un iPhone 6 64GB è di circa 20 dollari ossia circa 15 euro, ma si pagano oltre 100 euro in più per il privilegio. In altre parole, il nuovo livello di storage di 16GB/64GB/128GB di Apple è meccanismo più redditizio che l’azienda abbia mai avuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti