Apple

Cosa aspettarsi dall’evento di Apple del 7 settembre

L’evento di settembre di Apple è fissato per mercoledì 7 settembre. L’anno scorso, l’evento analogo fu particolarmente di ampio respiro. Apple lanciò la sua piattaforma TVOS, ottimizzò l’hardware e il software del nuovo Apple Watch, introdusse l’iPad Pro e l’iPhone 6S, fornendo aggiornamenti software. Mercoledì sarà ancora una giornata impegnativa, ma relativamente parlando dovrebbe essere più tranquilla.

iPhone 7

La maggior parte delle voci chiamano ancora il prossimo iPhone “iPhone 7“, ma a differenza degli anni passati non sembra che l’ultimo modello otterrà un grande riprogettazione esterna. Aspettatevi che assomigli fortemente all’iPhone 6 e 6S, ma con l’antenna modificata o rimossa per dare alla parte posteriore del telefono un look più pulito. Il nuovo telefono sarà ancora disponibile in due dimensioni, una versione da 4,7 pollici e una versione da 5,5 pollici.

In caso contrario, ci potremmo aspettare cambiamenti come quelli che siamo abituati a vedere nel modello “S”, che di solito significa un processore più nuovo e più veloce, una fotocamera migliore, e una manciata di altri miglioramenti hardware. I rapporti hanno anche suggerito che il modello base da 16GB potrebbe essere eliminato, con il modello da 32GB che diventerà quindi l’opzione minima di memoria.

evento apple 7 settembre 2016

La fotocamera potrebbe essere particolarmente interessante. Il più grande delle due telefoni (chiamiamolo “iPhone 7 Plus” per brevità) dovrebbe includere due lenti nella fotocamera posteriore, per avere diverse lunghezze focali per simulare il vero zoom ottico e migliorare le prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione. I telefoni della serie “Plus” hanno sempre avuto macchine fotografiche leggermente migliori rispetto alle loro controparti più piccole, ma in precedenza la differenza era solo relativa alla stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS). Un secondo obiettivo della fotocamera sarebbe un modo più significativo per differenziare i due telefoni (e, eventualmente, per aumentare le vendite del più costoso).

Inoltre dovrebbe esserci un nuovo pulsante Home sensibile alla pressione, che come i trackpad Force Touch su MacBook più recenti simula un clic utilizzando le vibrazioni. Ciò può ridurre le riparazioni poiché vi sarebbero meno parti in movimento, e potrebbe anche dare ad Apple millimetri preziosi all’interno del corpo di iPhone, che potrebbero essere utilizzati per una batteria più grossa, altri componenti, o semplicemente per rendere il telefono più sottile (l’ambizione eterna di Apple).

E poi c’è il jack per cuffie. O meglio, la sua potenziale mancanza. Apple dovrebbe abbandonarlo in favore di un secondo altoparlante o microfono nella parte inferiore del telefono. I compiti del jack standard da 3,5 mm per cuffie verranno gestiti dalla porta Lightning, dal Bluetooth, o da entrambi.

I fan Apple hanno preventivamente dichiarato che sbarazzarsi del jack delle cuffie è la stessa cosa di sbarazzarsi del floppy disk o del disco ottico: una transizione dolorosa che porterà vantaggi nel lungo periodo. Le cose potrebbero essere più complicate di così, sospenderemo il giudizio finale fino a quando non capiremo perfettamente la decisione di Apple.

Un nuovo Apple Watch

Le voci più accreditate affermano che Apple introdurrà una seconda generazione di Apple Watch a questo evento. Quello che sappiamo sulla nuova versione può essere riassunto in una manciata di parole: più veloce con un GPS.

Siamo al punto in cui i miglioramenti di velocità di Apple Watch sono una ragione sufficiente per un nuovo modello, ma un GPS integrato sarà utile per coloro che utilizzano l’orologio per correre o andare in bicicletta, e non vogliono portare l’iPhone con loro ogni volta che escono per l’allenamento. L’attuale modello utilizza il GPS dell’iPhone, affidandosi a letture meno accurate basate sui suoi sensori interni quando viene disaccoppiato.

Anche se Apple si dice che abbia in programma una versione futura dell’Apple Watch con il supporto LTE, le preoccupazioni relative alla durata della batteria sono ancora alte per la nuova generazione dell’orologio.

Nuovi Mac? Possibile, non probabile

La buona notizia è che girano molte voci su nuovi Mac da un po’ di tempo a questa parte, tra cui un MacBook Pro ridisegnato con una barra OLED touchscreen sulla parte superiore della tastiera al posto dei tasti funzione tradizionali. CPU, GPU, SSD e altri componenti che Apple aggiorna in quasi ogni singolo Mac sono tutti disponibili, compresi i nuovi processori Kaby Lake per il MacBook di aprile.

A parte il MacBook Pro, i prodotti che hanno un disperato bisogno di un aggiornamento sono MacBook Air, Mac Mini e Mac Pro. Il MacBook Air, che è stato ridisegnato nel 2010, potrebbe andare in pensione, sostituito dal MacBook Retina di fascia bassa e un più sottile e più leggero MacBook Pro da 13 pollici di fascia alta. Ma l’Air potrebbe avere sorprese, ad esempio con un nuovo modello che potrebbe includere la porta USB Type-C.

Ma le voci dicono di non aspettarsi nessun Mac mercoledì, dal momento che Apple si concentrerà principalmente su altri prodotti.

Nuovo iPad? Possibile, ma meno probabile un Pro

L’iPad Pro è il futuro, ed è in una posizione scomoda in questo momento. Il modello da 12,9 pollici ha un anno e quindi è maturo per un nuovo hardware, ma modello da 9,7 pollici ha solo 6 mesi. Non ci sono voci su un aggiornamento imminente per la linea iPad Pro. Un rapporto di Bloomberg che dice che Apple sta lavorando su una versione di iOS per iPad in uscita il prossimo anno (non è chiaro se parte di iOS 11), citando anche una nota che sostiene l’uscita nel 2017 di un nuovo iPad Pro da 10.5 pollici.

Questo non significa che non vedremo nulla di nuovo, però. L’iPad Mini 4 ha quasi un anno e l’iPad Air 2 si avvicina al suo secondo compleanno, e le scorte di modelli si stanno prosciugando. Apple potrebbe anninciare cambiamenti di prezzo o aggiornamenti minori per puntellare le vendite del tablet mentre si concentra sui modelli Pro.

Software

Una cosa è certa: conosceremo le date di uscita per iOS 10, MacOS Sierra, watchOS 3, e TVOS 10 all’evento Apple del 7 settembre.

Di questi quattro, TVOS 10 è il meno degno di nota. Introduce una versione Night Mode, rende l’accesso a varie applicazioni molto più facile, e aggiunge alcuni nuovi strumenti per gli sviluppatori, ma non è radicalmente diverso dalla versione attuale.

WatchOS 3 è più interessante. Cambia alcune cose dell’interfaccia utente, rende la messaggistica più veloce e più versatile, e carica automaticamente fino a 10 app che sceglie in memoria per renderle più veloci. l’Apple Watch 2 sarà avanzato, ma con WatchOS 3 anche il modello attuale dovrebbe andare abbastanza bene.

Sierra, ora chiamato MacOS invece di OS X, è relativamente meno importante. La sua più grande aggiunta è Siri, ma dispone anche di alcune novità in iCloud per aiutare a risparmiare un po’ di spazio su disco, oltre a miglioramenti della sicurezza, e la possibilità di sbloccare l’Apple Watch. Basta fare in modo di avere un Mac nuovo abbastanza per eseguirlo, dal momento che Sierra non girerà sui modelli più vecchi.

E infine iOS 10, con molte nuove funzioni. Le notifiche sono state rinnovate, così come la schermata di blocco e la schermata Oggi. Nuove API come Sirikit e CallKit daranno agli sviluppatori di app agganci al sistema operativo che non hanno mai avuto prima. E le app di sistema sono state ottimizzate con cambiamenti grandi e piccoli. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti