AppFacebook

Facebook acquisisce la app Thefind per il social shopping

Facebook venerdì ha detto di aver acquisito thefind, un’app che esegue la scansione di Internet per offrire ai consumatori un’esperienza di acquisto personalizzata in base al loro profilo social e al modo in cui fanno i loro acquisti.

L’acquisizione arriva dopo che Facebook ha iniziato a testare il pulsante “compra”, che consente agli inserzionisti di vendere i prodotti attraverso pubblicità sul social network. “Il team di talento di thefind ha costruito un motore di ricerca di successo che collega le persone ai prodotti. Insieme, crediamo di poter rendere gli annunci di Facebook un’esperienza ancora più rilevante e migliore per i consumatori“, ha detto un portavoce di Facebook.

facebook-acquisisce-the-find-informatblog

Il capo di thefind Siva Kumar ha rifiutato di commentare l’affare, e i termini dell’accordo non sono stati resi noti. La società, che ha compiuto nove anni, ha guadagnato la popolarità come comparatore prezzi, emergendo tra una moltitudine di app per il mobile shopping che minacciava di capovolgere il modello di business al dettaglio, rendendo più facile per i consumatori cercare le offerte più economiche online.

Thefind ha costruito un indice che contiene oltre mezzo miliardo di prodotti di mezzo milione di negozi, per aiutare i consumatori a trovare accordi e confrontare i prezzi. Più di recente, thefind ha cercato di personalizzare ulteriormente l’esperienza di acquisto studiando il comportamento dei consumatori al momento degli acquisti e le preferenze esposte su Facebook attraverso i “mi piace” e le informazioni demografiche sul profilo.

I siti social sono sempre più alla ricerca di modi per fare commercio nel tentativo di mantenere gli utenti interessati e per dissuaderli dal lasciare il sito. Anche Twitter in questi ultimi mesi ha detto che sta sperimentando un pulsante per fare acquisti, e il sito di social bookmarking Pinterest sta anch’esso studiando come fare lo stesso.

Thefind ha detto che chiuderà il suo servizio, e alcuni membri del suo team si uniranno a Facebook dove potranno integrare la tecnologia nella piattaforma pubblicitaria del social network, secondo un post sul blog aziendale pubblicato Venerdì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti