Facebook

Facebook risolve il problema di consumo batteria su iPhone

Dopo che Internet è andata in tilt parlando di Facebook che consuma le batterie di iPhone lasciando una scia di lacrime digitali, la società ha detto che le correzioni a questo problema stanno iniziando ad arrivare. Il social network ha rilasciato un aggiornamento ieri per affrontare un problema in cui l’utilizzo della CPU dell’app influenza la durata della batteria, e ulteriori correzioni sono in arrivo.

Gli utenti Facebook hanno iniziato a sapere la scorsa settimana che l’app eseguiva in background consumando la batteria di iPhone anche quando le preferenze erano impostate per vietare tali attività. L’ipotesi era che la società aveva intenzionalmente trovato il modo di aggirare le impostazioni di iPhone per mantenere i collegamenti con gli utenti attivi.

Mac Observer ha contattato Facebook per chiedere informazioni e un portavoce ha risposto che “Abbiamo avuto notizie di alcune persone che hanno problemi di batteria con la nostra app iOS. Stiamo investigando sul problema con la speranza di rilasciare presto una correzione”.

batteria-facebook-informatblog

Ma adesso il dirigente Facebook Ari Grant ha offerto qualche informazione in più. Ha detto che l’azienda ha trovato un paio di problemi: uno relativo alla CPU, e uno in cui l’audio dei video continua la riproduzione anche dopo aver lasciato l’app. Per spiegare il problema della CPU ha detto che “è come un bambino in macchina che chiede, ‘Non siamo ancora arrivati? Non siamo ancora arrivati? Non siamo ancora arrivati?’ e la domanda non serve ad accorciare i tempi per raggiungere la destinazione”.

Tale problema è stato parzialmente risolto in un aggiornamento della app Facebook uscito ieri, anche se non si capisce leggendo le note di rilascio dell’aggiornamento. Facebook usa lo stesso commento generico nelle note di rilascio da oltre un anno, quindi non c’è alcun modo di sapere che cosa viene realmente risolto con un nuovo aggiornamento.

Grant ha detto che c’è ancora del lavoro da fare sulla questione della CPU, anche se dopo l’aggiornamento di ieri gli utenti dovrebbero vedere almeno un piccolo miglioramento nella durata della batteria. La questione dell’audio, tuttavia, non sarà affrontata fino a un aggiornamento futuro.

“Questo problema è simile a quando si chiude una app musicale e si vuole continuare ad ascoltare la musica mentre si fanno altre cose, ma in questo caso è stato involontario”, ha detto. “L’app in realtà non fa niente in background, ma utilizza più energia semplicemente essendo attiva”.

I commenti di Grant sono in linea con le precedenti dichiarazioni di Facebook e implicano che i problemi di durata della batteria su iPhone sono relativi a bug e azioni non intenzionali. Tuttavia, il fatto che così tante persone immediatamente abbiano pensato che la società volutamente non abbia voluto attenersi alle impostazioni di utilizzo delle app in background dimostra quanto poca sia la fiducia degli utenti verso Facebook.

Invece di lavorare per trovare i bug, utenti e altri sviluppatori hanno iniziato a cercare prove di come Facebook stava segretamente tracciando i dispositivi iOS eseguendo azioni esplicitamente bloccate. Buona fortuna per risolvere questo problema, Facebook. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti