FacebookGossip e frivolezze

Facebook dona 10mila dollari per campagna contro i gay

Facebook ha effettuato una donazione da 10mila dollari per la campagna di rielezione di un politico anti-gay nello stato americano dello Utah, noto per voler tenere i matrimoni tra persone dello stesso sesso lontani dal suo stato.

Secondo le rivelazioni depositate presso l’ufficio del Tenente Governatore dello Utah, Facebook ha donato 10 mila dollari alla campagna del Procuratore Generale Sean Reyes lo scorso 13 Maggio 2014. Lo stato dello Utah sta attualmente lottando per ribaltare una decisione della corte d’appello che ha colpito duro sul divieto dello stato sul matrimonio tra persone dello stesso sesso, che avrebbe permesso a più di mille coppie omosessuali dello Utah di sposarsi il mese scorso.

Reyes, laureato in legge presso l’università di Berkeley, ha più volte detto che è suo dovere difendere il divieto dello Stato. La scorsa settimana in una dichiarazione ha detto: “Noi riconosciamo che questo contenzioso ha causato incertezza e rottura e di conseguenza hanno cercato di accelerare la sua risoluzione il più rapidamente possibile.”

Quando è stato chiesto a Facebook il motivo della donazione, un portavoce ha risposto così: “Facebook ha una opinione sulle tematiche LGBT e che non cambierà, ma noi prendiamo decisioni sui candidati da sostenere sulla base dell’intero programma elettorale relativi al nostro business, non solo ad uno in particolare. Un contributo a un candidato non significa che siamo d’accordo su ogni dettaglio o sulla posizione che egli prende. Abbiamo fatto questa donazione per la stessa ragione per cui abbiamo donato a candidati di altri schieramenti: si sono impegnati a promuovere l’innovazione e una Internet aperta”.

Il portavoce ha anche detto che Facebook ha donato contributi significativi a diversi candidati a favore del matrimonio tra persone dello stesso sesso come Mark Herring, il procuratore generale della Virginia che ha affermato che il divieto del Commonwealth sul matrimonio omosessuale è incostituzionale, e Kamala Harris, il procuratore generale della California che ha ufficializzato il matrimonio tra due donne dopo che la Corte Suprema lo aveva ribaltato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti