Facebook

Facebook e i decessi: cosa succede al profilo di un morto?

Facebook ha rilasciato un nuovo aggiornamento giovedi scorso per consentire di decidere ciò che accade al vostro profilo Facebook dopo la morte. E’ ora possibile scegliere un contatto in grado di gestire l’account quando un utente passa a miglior vita, o in alternativa dire a Facebook che il vostro profilo dovrà essere eliminato in modo permanente.

Scegliendo la prima opzione, il contatto non sarà in grado di accedere con i vostri dati o leggere i messaggi privati, ma sarà in grado di:

  • Scrivere un messaggio da visualizzare nella parte superiore del profilo (per condividere un messaggio speciale o annunciare un servizio funebre)
  • Rispondere alle nuove richieste di amicizia
  • Aggiornare l’immagine del profilo e la foto di copertina
  • Scaricare un archivio delle foto, post e informazioni sul profilo condivise su Facebook (per questo serve un permesso speciale)

facebook-account-deceduto-informatblog

“Fino ad oggi, quando qualcuno è morto, abbiamo offerto un account ‘memoriale’ base che non poteva essere gestito da chiunque”, scrive Facebook nel suo post sul blog. “Parlando con le persone che hanno sperimentato perdite di persone care, ci siamo resi conto che possiamo sostenere al meglio coloro che sono in lutto e quelli che vogliono una voce su ciò che accade al proprio account dopo la morte”.

Per scegliere il vostro contatto aprite le Impostazioni, scegliete sicurezza, e quindi andate verso la sezione apposita in fondo alla pagina. Facebook ha anche ridisegnato i profili di persone decedute, ed ora aggiunge una frase sopra il nome:

facebook-account-deceduto-informatblog-2

Facebook adesso sta lanciando questi cambiamenti negli Stati Uniti, ma prevede di espandersi presto in altre zone del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti