Facebook

Facebook M, l’assistente digitale del social network sfida Siri e Cortana

Come può il nuovo assistente digitale Facebook M darvi una mano? I primi dati dei test di Facebook mostrano che gli utenti vogliono aiuto nelle prenotazioni nei distoranti, nalla ricerca di imprese locali che potrebbero risolvere i loro problemi, e nell’acquisto di prodotti.

Anche se l’assistente personale è aperto solo a un piccolo gruppo di utenti di prova, queste informazioni rivelano ciò che la gente vuole da Facebook M e da concorrenti come Magic e Operator. Ma dimostra anche come i creatori di questi assistenti potrebbero dover educare gli utenti su cosa i loro servizi possono o non possono fare.

facebook-m-informatblog

Dopo un rapporto precoce di The Information, Facebook ha fornito dettagli ufficiali sul suo progetto M in agosto. Costruito all’interno di Messenger, M permette agli utenti di scrivere quasi qualsiasi richiesta, da assistenza per faccende online fino alla prenotazione di servizi, passando per gli acquisti. Le richieste vengono attualmente messe in campo da una combinazione di dipendenti Facebook e intelligenza artificiale.

La speranza è che nel corso del tempo, gli umani insegneranno a Facebook M a fare cose sempre più complicate. Se M avesse successo potrebbe rendere più facile la vita delle persone, rafforzando la loro fedeltà a Facebook Messenger tra una forte concorrenza tra le app di chat. Per contro se diventasse troppo costoso su scala globale, Facebook potrebbe bruciare un sacco di soldi nel progetto.

Facebook M potrebbe potenzialmente generare entrate trattenendo un margine per gli acquisti o servizi prenotati per gli utenti. Ma è la grande occasione per Facebook per tenere ulteriormente gli utenti all’interno del suo ecosistema dove guadagna tramite gli annunci in bacheca. Un giorno Facebook potrebbe persino vendere annunci per avviare una richiesta a Facebook M che coinvolge le imprese di un inserzionista.

In questo momento, Facebook dice che la richiesta numero 1 è per suggerimenti e prenotazioni dei ristoranti. La gente potrebbe scrivere distanza, fascia di prezzo, o qualche qualità che stanno cercando in un ristorante, e Facebook M li aiuterà a trovare quello che meglio si adatta ai loro gusti, prenotando un tavolo.

Le richieste di ricerca di attività locali sono il secondo utilizzo più popolare di Facebook M. Qui, l’assistente digitale aiuta gli utenti con la ricerca di aziende, luoghi, o servizi che risolvono i loro bisogni. Gli utenti potrebbero chiedere dove possono acquistare qualcosa o prenotare un appuntamento da qualche parte, e M li aiuterà.

Il terzo tipo di richiesta più frequente è l’acquisto di assistenza. Piuttosto che dover andare in un negozio di persona o gestire i pagamenti online, M potrebbe fare acquisti per conto vostro utilizzando le informazioni di pagamento memorizzate su Facebook. In questo modo un desiderio può trasformarsi in un prodotto con il minimo sforzo.

Altri tipi di richieste principali includono ordinare fiori, trovare fast food, organizzare viaggi, verificare il meteo, ed essere ricordati degli appuntamenti che si avvicinano.

Alcuni esempi di utilizzo visti su Facebook M includono:

  • Negoziare con le aziende per annullare servizi o ottenere rimborsi o sconti senza che l’utente debba chiamare la società.
  • Gestire le multe prese con una macchina a noleggio facendo fare a Facebook M l’intermediazione in modo da evitare sovrapprezzi per pagamenti in ritardo.
  • Chiamare un carro attrezzi e prenotare una camera d’albergo all’ultimo minuto.
  • Ricevere assistenza in viaggio e recuperare un oggetto smarrito grazie a Facebook M che comunica con la gente del posto che parla solo una determinata lingua.
  • Pianificare un matrimonio organizzando fornitori per trucco, fiori, catering e manicure.
  • Prenotare una vacanza prenotando un volo e creando itinerari personalizzati.
  • Aiutare i nuovi genitori a cercare fornitori di prodotti per l’infanzia.

Queste non sono cose che un SMS o una qualsiasi app per chat può fare. Ed è per questo che è importante per Facebook. I messaggi sono difficili da differenziare. Ogni app gestisce sms e una lista sempre crescente di altri tipi di comunicazione come foto, condivisione di clip audio e video chat. Ma grazie alle vaste risorse investite in ricerca e sviluppo, Facebook potrebbe aver trovato un modo per rendere Messenger essenziale. E comincia con la lettera M. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti