Facebook

Facebook sta facendo una mappa di tutti gli edifici del mondo, ecco perchè

Facebook sta facendo una mappa di ogni edificio occupato sulla Terra da esseri umani in modo che un giorno, le persone nelle aree più remote del mondo potranno anche preoccuparsi di cosa fare quando i loro amici gli chiederanno l’amicizia su Facebook.

Questo nuovo progetto di mappatura è parte di Internet.org Connectivity Lab, un gruppo creato con il compito di utilizzare droni, satelliti e laser per migliorare l’accesso a Internet nei paesi in via di sviluppo. Circa il 10% del mondo vive ancora in aree remote o rurali senza connettività internet.

Il progetto ha analizzato immagini satellitari di 21,6 milioni di chilometri quadrati, circa 350 terabyte di dati. Ed ha portato ad un’idea molto più chiara di dove gli edifici si trovano in aree remote. Sapere dove la gente vive in relazione tra di loro aiuterà Facebook a capire il modo migliore per dare queste a comunità l’accesso a Internet.

facebook-mappa-mondo-informatblog

Le mappe sono molto migliori delle informazioni che usiamo di solito. Ecco qui sotto un confronto tra le mappe di Facebook (a sinistra) di Naivasha, in Kenya, con una mappa del Center for International Earth Science Information Network della Columbia University. Sulla sinistra, è possibile vedere immagini satellitari chiare su cui Facebook sta basando la sua analisi; sulla destra, i quadrati arancioni sono la migliore rappresentazione di distribuzione di popolazione umana nella stessa zona.

img-facebook

“I villaggi lungo un fiume o lungo una strada potrebbero essere collegati da una serie di collegamenti terrestri point-to-point, mentre insediamenti sparsi potrebbero richiedere una soluzione aerea come veicoli senza equipaggio o satelliti,” ha detto Facebook nel suo post sul blog che annuncia il progetto.

Facebook sta attualmente sviluppando droni che sarebbero in grado di portare segnale internet in aree remote senza accesso wireless; questa mappa aiuterà ad informare la società su come utilizzare questa tecnologia. Al World Mobile Convention, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha detto che il gigante dei social media ha in programma di rendere il progetto aperto al pubblico quest’anno, con la speranza che possa avere anche altri usi.

“Crediamo che questi dati abbiano applicazioni di più alto impatto, come la ricerca socio-economica e la valutazione del rischio per le catastrofi naturali”, ha scritto Facebook nel suo blog, aggiungendo che il team prevede di lavorare con il Center for International Earth Science Information Network quest’anno per aggiornare i dati sulla popolazione. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti