AppFacebook

Facebook Messenger è carico di spyware

Se non avevate già abbastanza motivi per odiare Facebook Messenger, ora ne avete un altro. Il ricercatore di sicurezza Jonathan Zdziarski ha detto a Motherboard che ha trascorso diverso tempo dietro Facebook Messenger all’inizio di questa settimana e ha scoperto che è bello carico di “codice del tipo spyware”, progettato per tenere traccia di tutto quello che fanno gli utenti.

“In una email, Zdziarski ha detto che Facebook Messenger sta registrando praticamente tutto ciò che un utente può fare all’interno dell’app, cosa e dove tocca, per quanto spesso un dispositivo viene tenuto in verticale rispetto all’orientamento orizzontale; anche il tempo trascorso nell’app Messenger, rispetto al tempo che trascorre in esecuzione in background “, scrive Motherboard.

Zdziarski dice anche che la quantità di codice spyware trovata in Facebook Messenger è rara anche nei software di sorveglianza per le imprese a cui ha lavorato in passato.

Facebook ha notevolmente disturbato molti dei suoi utenti la scorsa estate quando decise di togliere la funzionalità di chat dalla sua applicazione mobile madre e forzare gli utenti a utilizzare l’applicazione Facebook Messenger separata per chattare con gli amici. L’applicazione è stata anche criticata per chiedere agli utenti un numero assurdo di autorizzazioni, tra cui la possibilità di registrare audio e video e di chiamare direttamente i numeri di telefono nell’elenco dei contatti.

“Rendere l’applicazione più veloce e più efficiente”. Un’ingegnere di Facebook Messenger ha risposto così alle scoperte di Zdziarski su Twitter: ella sostiene che Facebook stia usando tutte le analisi dei dati raccolti da Messenger. Ad esempio ha detto che “l’analisi ci ha mostrato che le persone utilizzano l’adesivo Like con frequenza, così ci siamo spostati su quella caratteristica per migliorarla”. Ecco il tweet originale dell’ingegnere di Facebook Lucyz.

Facebook ha inoltre fornito questa risposta ufficiale: “Queste accuse sono del tutto ingiustificate. La privacy è fondamentale per il nostro approccio con Messenger, e come ogni sviluppatore, analizziamo le tendenze di utilizzo per rendere le nostre applicazioni migliori, più veloce e più efficienti. A titolo di esempio, per quanto riguarda cosa e dove la gente tocca – quando abbiamo notato che le persone stavano usando molti adesivi Like, abbiamo modificato l’applicazione in modo che le persone potessero trovarlo con un minor numero di tocchi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti