Facebook

Dimenticate i siti web, con Facebook leggerete le notizie nella sua app

Facebook vuole essere il vostro cellulare in edicola. Il social network sta lanciando gli Instant Articles nella sua applicazione mobile sempre per più utenti, consentendo loro di leggere i titoli, gli articoli e guardare video di notizie sui loro telefoni.

Introdotta in modo limitato cinque mesi fa, la funzione è stata progettata appositamente per gli utenti Facebook da dispositivi mobile, e secondo l’azienda carica gli articoli 10 volte più veloce di un sito web standard. Essa utilizza anche il software di pubblicità di Facebook, promettendo il caricamento più veloce e un layout migliore.

“La cosa più importante a cui prestiamo attenzione è fornire valore giorno per giorno” ha detto al Wall Street Journal Chris Cox, che gestisce il team di Instant Article a Facebook. “L’uso quotidiano è qualcosa ci sta a cuore.”

facebook-app-news-informatblog

Instant Articles è un altro esempio della crescente portata di Facebook nella nostra vita, dopo album fotografici, blog di famiglia e servizi di messaggistica istantanea. Ora è pronto a sostituire l’edicola, fornendo l’equivalente di un giornale personalizzato per voi ovunque siate.

Facebook ha detto che prevede di pubblicare i 1.000 articoli al giorno attraverso partnership con le riviste, siti web e quotidiani tra cui National Geographic, Time e USA Today. Instant Articles funziona con tutti i modelli di iPhone, mentre sono in corso dei test per farlo funzionare anche sui telefoni che utilizzano il sistema operativo Android di Google.

Gli Instant Articles vengono pubblicati nella bacheca della app di Facebook per smartphone. Quando gli utenti fanno clic, la notizia riempie lo schermo quasi istantaneamente. La funzionalità non richiede agli utenti di navigare per trovare le notizie, e secondo Facebook questo rende il servizio più interessante.

Instant Articles è parte di uno sforzo da parte di Facebook per rinnovare i propri servizi e lavorare più facilmente con i dispositivi mobili in situazioni diverse. Con 1,31 miliardi di persone che utilizzano la sua applicazione almeno una volta al mese, Facebook deve garantire che funzioni in tutto il mondo, su diverse connessioni wireless e su telefoni di fascia bassa. Per fare questo, Facebook ha rielaborato le sue applicazioni per richiedere meno dati e lavorare più rapidamente.

Più persone usano l’app di Facebook, più annunci l’azienda è in grado di mostrare, il che significa in ultima analisi più soldi per l’azienda. Facebook è la seconda piattaforma più grande di Internet per la pubblicità online, con oltre il 18% degli investimenti pubblicitari on-line spesi lo scorso anno, secondo la società di ricerca eMarketer. Entro il 2017, tale numero è destinato a salire a oltre il 20%.

Google è ancora l’azienda più grande del settore, con quasi il 37% delle entrate pubblicitarie lo scorso anno. Cox non ha detto quanti Instant Articles verranno letti o condivisi dagli utenti, e un portavoce di Facebook non ha risposto ad una richiesta di commento. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti