Facebook

Facebook a pagamento: la grande bufala

Un articolo satirico è circolato online sostenendo che Facebook inizierà ad essere a pagamento dal 1 novembre. L’articolo è diventato virale e ha fatto arrabbiare molti utenti. La storia fasulla è stata pubblicata su National Report, un sito ben noto per la pubblicazione di storie fasulle con titoli sensazionali.

Nel rapporto falso che riporta voci su Facebook a pagamento si legge: “Nel corso di una conferenza stampa questa mattina, Facebook ha mostrato il suo nuovo piano di servizio a pagamento mensile a partire dal 1 ° novembre di quest’anno, il gigante dei social media comincerà a far pagare i membri 2.99 dollari al mese per utilizzare i servizi di cui gli utenti attualmente dispongono gratis”.

In aggiunta, l’articolo riporta anche una citazione del CEO di Facebook Mark Zuckerberg. “Abbiamo pensato a lungo e duramente riguardo questa decisione, ma alla fine della giornata, non abbiamo avuto altra scelta che aggiungere questo canone mensile,” avrebbe detto Zuckerberg ai giornalisti. “Se non facciamo qualcosa adesso per compensare i nostri costi crescenti, Facebook potrebbe affrontare un onere finanziario non recuperabile”-

Molti utenti di Twitter sono scesi in campo per la storia del sito parodia e hanno espresso la loro incredulità.

facebook-pagamento-tweet

Il sito ha già pubblicato rapporti falsi in precedenza, su 15enni condannati, ufficiali di polizia che uccidono bambini, proclamazioni di Obama e molto altro. Queste storie false, comprese le morti di numerose celebrità, sono in aumento giorno per giorno.

Facebook recentemente aveva annunciato che avrebbe aggiunto un tag “satira” per articoli di notizie parodia provenienti da siti come questo. “Stiamo facendo dei test su un aggiunta di testo “Satira” davanti ai collegamenti ad articoli satirici in bacheca. Ciò è perché abbiamo capito che la gente voleva un modo più chiaro per distinguere gli articoli satirici da altri”, ha detto un rappresentante di Facebook a Mashable.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti