Facebook

Facebook presenta gli album condivisi

Facebook album condivisi

Facebook, il più grande social network del mondo, è pronto a lanciare gli album condivisi. Una nuova funzione che andrà a coinvolgere ancora di più gli utenti, stimolandone le interazioni.

Questa nuova funzione permetterà ad una persona di aggiungere dei “contribuenti” agli album, che potranno contribuire al caricamento delle immagini. Tale funzione può essere molto utile ad esempio al ritorno dalle vacanze con gli amici. Grazie a questa nuova funzione basterà creare un nuovo album e dare il permesso ai nostri compagni di viaggio di caricare le loro foto.

Gli album condivisi potranno essere aggiornati da un massimo di 50 persone, le quali potranno a loro volta caricare un massimo di 200 fotografie a testa. Tale soglia, tuttavia, potrebbe essere incrementata con il passare del tempo.

Facebook ha anche provveduto ad inserire dei limiti per la privacy. Le foto condivise, infatti, potranno essere o pubbliche, o disponibili solo ai partecipanti o agli amici a cui è stato dato l’accesso. Le configurazioni della privacy degli album, dunque, sono generalmente riassumibili con tre impostazioni: pubblico, amici dei “contribuenti” o solo “contribuenti.

Facebook album condivisi

Dall’immagine qui sopra riportata possiamo vedere un’anteprima di come sarà impostata la visualizzazione degli utenti: proprio sotto al titolo troviamo il nome dei partecipanti all’album, mentre sulla sinistra troviamo il tasto per poter aggiungere altri amici al caricamento di immagini.

Il controllo sull’accesso delle persone che andranno a caricare le foto spetta, dunque, al creatore dell’album. I collaboratori, inoltre, potranno andare ad eliminare o modificare solamente i propri scatti.

Gli album condivisi in futuro saranno anche disponibili sulla piattaforma mobile, permettendo così di poter aggiornare in ogni momento gli album con i nostri amici. Questa nuova funzione sarà inizialmente utilizzabile solo da una cerchia ristretta di utenti inglesi. Superata la fase di test verrà estesa al resto del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti