NewsSamsung

Finisce l’Annus Horribilis di Samsung con tre manager dimessi

Samsung sta avendo un brutto anno. Secondo quanto riferiscono Reuters e The Korea Herald, tre alti dirigenti della divisione marketing stanno lasciando Samsung a causa del drastico crollo delle vendite di smartphone visto nel 2014. D.J. Lee, il capo globale del marketing, è la persona più alto livello ad andar via, secondo i rapporti.

I profitti di Samsung sono diminuiti di circa il 60% nell’ultimo trimestre, soprattutto a causa di una diminuzione delle vendite di smartphone. L’azienda sta avendo difficoltà a competere con altri produttori di telefoni Android come Xiaomi, che costruiscono dispositivi di fascia alta in grado di fare tutto ciò che i telefoni di Samsung possono fare, ma alla metà del prezzo. Xiaomi è ora il terzo maggior produttore di smartphone al mondo, Samsung è ancora il fornitore top di smartphone, ma la sua quota di mercato e i suoi profitti continuano a diminuire.

anno-samsung-informatblog

Samsung ha annunciato all’inizio di questa settimana che JK Shin, il CEO della divisione mobile, avrebbe mantenuto il suo posto di lavoro, anche se un rapporto del Wall Street Journal ha rivelato che sarebbe potrebbe essere cacciato ugualmente a causa delle deboli performance della divisione.

Ci sono state anche segnalazioni che le vendite dello smartphone di punta di Samsung, il Galaxy S5, sono state inferiori fino al 50% rispetto alle proiezioni della società. La più grande sfida di Samsung a breve termine è quella di trovare un modo per differenziare i suoi telefoni da altri dispositivi Android, continuando ancora a venderli a margini elevati. La società sta sperimentando del nuovo hardware come i display pieghevoli, ma la vera sfida sarà sviluppare nuovi software e servizi che non si possono trovare altrove.

Samsung ha anche la possibilità di esplorare nuove categorie di prodotti quali elettrodomestici collegati a internet grazie alla recente acquisizione della startup di prodotti domotici intelligenti SmartThings.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti