iPhone

La fotocamera dell’iPhone è così buona perché ci hanno lavorato 800 persone

Apple ha rivelato un nuovo, interessante dettaglio: ci sono 800 persone dedicate esclusivamente a lavorare sulla macchina fotografica di iPhone. Questa squadra di “ingegneri e altri specialisti” è guidata da Graham Townsend, che ha rilasciato alcuni indizi degni di nota.

“Ci sono oltre 200 singole parti separate” nel modulo della fotocamera di iPhone, ha detto Townsend. Poi ha dimostrato come Apple simula varie condizioni per testare le prestazioni della fotocamera, dai tramonti ad una pessima illuminazione interna. “Siamo in grado di simulare praticamente tutte le condizioni di luce”, ha detto.

iphone-6-fotocamera-informatblog

I concorrenti di Apple certamente conducono molti di questi stessi test, ma la vastità del team fotocamera di Apple mostra quanto sia in alto questo aspetto nella lista delle priorità. Apple ha costruito intere campagne pubblicitarie attorno alla fotocamera di iPhone, e ci punta sempre per evidenziare i miglioramenti con ogni nuova revisione di iPhone.

Tutto ciò è avvenuto durante un’intervista televisiva con i dirigenti di Apple. Altra cosa da segnalare è quando al responsabile marketing Phil Schiller è stato chiesto sulla presunta cannibalizzazione dell’iPhone, ma è sembrato piuttosto indifferente a questo proposito. “Non è un pericolo”, ha detto sul fatto che l’iPhone renda gli altri prodotti Apple meno attraenti. “Vi servono tutti questi prodotti. L’iPhone è diventato così grande che non sapete perché volete un iPad. L’iPad è diventato così grande che non sapete perché volete un notebook. Il notebook deve essere così grande, che non sapete perché volete un desktop. Il compito di ognuno è quello di competere con gli altri”. Finché c’è un prodotto Apple tra cui scegliere, la società sembra essere tranquilla su questo aspetto.

L’intervista si è conclusa con un visibilmente frustrato Tim Cook, che ha detto che Apple “paga ogni dollaro di tasse che deve” – più di qualsiasi altra società negli Stati Uniti. Sostiene che le voci secondo cui Apple sta tramando per evadere le tasse negli Stati Uniti sono “schifezze politiche totali”. Cook ha ammesso che Apple mantiene miliardi di dollari al di fuori confini degli Stati Uniti, ma ha detto che è necessario a causa di una costituzione fiscale arretrata e antiquata. “E’ terribile per l’America”, ha detto Cook. “Avrebbe dovuto essere messa a posto molti anni fa. E’troppo tardi per farlo adesso.” (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti