Google

Google acquisisce Skybox per 500 milioni di dollari

La notizia è di quelle da prima pagina: Skybox Imaging ha stipulato un accordo per essere acquisita da Google. L’azienda, che si occupa di immagini satellitari, è nata cinque anni fa con lo scopo di rivoluzionare l’accesso alle informazioni sulle modifiche che avvengono sulla superficie della Terra. Skybox durante questi anni ha grandi passi avanti, e anche Google se n’è accorta, ed ha deciso di investire 500 milioni di dollari per l’acquisizione, allo scopo di integrare le tecnologie di Skybox nel suo Google Maps.

Skybox Imaging ha costruito e lanciato il più piccolo satellite di imaging ad alta risoluzione del mondo, che raccoglie ogni giorno immagini e video belli e utili. Ha costruito un team ben affiatato ed hanno avuto le intuizioni giuste per spingere l’arte dell’imaging via satellite a nuove altezze. Per i responsabili di Skybox, questo è “il momento giusto per entrare in una società che ci può sfidare a pensare ancora più in grande e con più audacia, e che ci può sostenere per accelerare la nostra visione ambiziosa.”

google-acquisisce-skybox-informatblog

Skybox e Google condividono molto: entrambi credono nel fornire informazioni geospaziali particolarmente accurate accessibili e fruibili agli utenti. E per fare questo, entrambi sono disposti ad affrontare i problemi e le sfide che giorno dopo giorno si trovano ad affrontare, che si tratti di costruzione di auto che si guidano da sole o progetti di satelliti da zero.

Ecco l’annuncio ufficiale diramato da Google:

MOUNTAIN VIEW, CA – 10 GIUGNO 2014 – Google Inc. (NASDAQ: GOOG) ha annunciato oggi di aver stipulato un accordo per acquistare Skybox Imaging per $500 milioni in contanti.

I satelliti di Skybox aiuteranno a mantenere Google Maps aggiornato. Nel corso del tempo, afferma il comunicato, “speriamo che la squadra e la tecnologia di Skybox saranno in grado di contribuire a migliorare l’accesso a Internet in casi di catastrofi naturali”, aree nelle quali Google ha da tempo mostrato interesse.

La transazione è soggetta alle consuete condizioni di chiusura, compreso il ricevimento delle approvazioni regolamentari negli Stati Uniti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti