GoogleGossip e frivolezze

Google celebra i 40 anni del cubo di Rubik attraverso un doddle

L’invenzione più significativa per quanto riguarda il settore dei giocattoli degli anni 80 è sicuramente il cubo di Rubik, un rompicapo tridimensionale che nel tempo è diventato sempre meno un gioco e sempre di più una competizione. Per festeggiare i suoi 40 anni, Google ha dedicato il doddle di oggi proprio a questa invenzione.

cubo di rubik doddle

L’inventore, Emo Rubik, ai tempi era un professore di architettura dell’università di Budabest e non si sarebbe mai aspettato che la propria invenzione avrebbe rivoluzionato l’intero settore ludico diventando uno degli oggetti simbolo della storia di quel periodo. Per quanto riguarda il doddle di Google, è possibile interagire con esso tentando di risolvere il cubo, così come avviene nella realtà. La forma e la dimensione sono esattamente identiche a quello originale, ovvero un cubo 3x3x3. Per poter tentare di risolverlo, vi basterà recarvi nella home page del motore di ricerca più famoso al mondo e cliccare sul cubo di Rubik.

Come detto precedentemente, il cubo di Rubik è diventato sempre più una competizione, con molte persone che si sfidano nel tentativo di risolverlo nel più breve tempo possibile. Attualmente il record appartiene a Mats Valk, un ragazzo olandese che è riuscito a risolverlo in soli 5,55 secondi. Vi lasciamo al video di questo giovane chiedendovi se anche voi siete appassionati di questo oggetto e se siete capaci di risolverlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti