Software

Google Chrome: Una nuova politica per gli addon

A partire da Gennaio 2014, gli utenti Windows non potranno più installare estensioni su Google Chrome provenienti al di fuori dello store delle applicazioni ufficiali per questioni di sicurezza.

chrome

Google ha affermato che Windows è tra i sistemi operativi più affetti da malware, trojan e minacce varie, per questo motivo ha deciso di bloccare agli utenti la possibilità di installare estensioni che non provengono dallo store delle applicazioni. Il noto colosso ci tiene inoltre a precisare che non tutti gli addon verranno bloccati, quelli esclusi da questa nuova politica riguarderanno i non pacchettizzati e quelli con licenza.

Di seguito il comunicato ufficiale:

Since these malicious extensions are not hosted on the Chrome Web Store, it’s difficult to limit the damage they can cause to our users. As part of our continuing security efforts, we’re announcing a stronger measure to protect Windows users: starting in January on the Windows stable and beta channels, we’ll require all extensions to be hosted in the Chrome Web Store. We’ll continue to support local extension installs during development as well as installs via Enterprise policy, and Chrome Apps will also continue to be supported normally.

In sintesi:

Siamo a conoscenza del fatto che è difficile limitare i danni recati agli utenti da parte delle estensioni ma il nostro obiettivo è quello di proteggere gli utenti che utilizzano Windows. A partire da Gennaio sia sulle versioni stabili che beta di Chrome non sarà più possibile installare addon che non provengono dal Chrome Web Store. Continueremo comunque a supportare l’installazione delle estensioni da parte di sviluppatori di terze parti su licenza.

Vi ricordiamo che questo cambiamento riguarderà esclusivamente la versione per Windows di Google Chrome a partire da Gennaio 2014.

Via

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti