Google

Google Cloud Search, arriva il nuovo motore di ricerca intelligente

Google ha appena lanciato per i propri clienti business un nuovo strumento chiamato Google Cloud Search, che permetterà loro di cercare tra i prodotti di Google tra cui Drive, Gmail, Siti, Calendar, Documenti, Contatti e molto altro ancora. Il servizio era precedentemente disponibile in anteprima limitata, ed era noto come Springboard, descritto come una specie di Google Now per i lavoratori aziendali.

Springboard, ora Google Cloud Search, è stato progettato per l’utilizzo in aziende di grandi dimensioni, dove diversi gruppi e individui hanno accesso a file diversi. Il servizio rispetta i permessi sui file, in modo che gli utenti possano accedere solo a ciò che è loro consentito, per esempio risorse a livello aziendale come manuali, progetti o documenti che solo loro possono vedere.

Google Cloud Search

Oltre a trovare documenti di lavoro, Google Cloud Search funziona come un servizio di directory, che consente agli utenti di cercare informazioni di contatto dei colleghi, e visualizzare eventi e file che hanno in comune. Durante la visualizzazione di informazioni di un contatto nei risultati di ricerca, gli utenti con un clic potranno avviare una e-mail, telefonata o un Hangout.

Simile a Google Now, Google Cloud Search impiega un design a schede per presentare informazioni, sia accedendo al servizio di ricerca tramite smartphone sia tramite computer. Inoltre, come Google Now, il servizio si avvale dell’intelligenza artificiale al fine di evidenziare le informazioni di cui secondo lui avete più bisogno. In queste schede, Google Cloud Search mostra gli ultimi file accessibili, i promemoria per le riunioni, le note e molto altro ancora.

L’aggiunta dell’intelligenza artificiale per migliorare i suoi strumenti di produttività è un punto di svolta per Google negli ultimi mesi. La società ha infatti annunciato uno stuolo di nuove caratteristiche, tra cui l’“Accesso rapido” a Google Drive che prevede i file di cui avete bisogno prima ancora di iniziare a digitare. Google sostiene che questa funzione farebbe risparmiare il 50% del tempo medio necessario per trovare il file giusto.

Tradotto in un servizio di ricerca predittiva tramite Google Cloud Search, l’obiettivo è quello di offrire un aumento di produttività simile per gli utenti aziendali Google. Come scrive l’azienda sul suo blog nel post che annuncia Cloud Search, i lavoratori oggi trascorrono il 20% della loro settimana a cercare e consolidare informazioni. Il nuovo servizio mira a ridurre tale valore.

Google Cloud Search è in uscita per i clienti delle versioni G Suite Business ed Enterprise. In futuro, Google afferma la volontà di introdurre più funzioni e si integrerà con applicazioni di terze parti. (Fonte)

Rispondi

Le guide più interessanti