Altri tablet

Google ferma in silenzio le vendite del tablet Nexus 9

Il tablet Nexus 9, costruito da HTC, è stato rimosso senza alcun avviso dal Google Play Store. Il tablet con Android Lollipop fu rilasciato da Google nel novembre del 2014, ma oggi il gigante americano ha ora rimosso tutte le tracce del Nexus 9 dal suo negozio on-line, e la pagina di destinazione del prodotto ridirige direttamente alla homepage del Play Store.

E’ una cosa insolita: in passato, Google ha mantenuto le pagine dei prodotti disponibili per molto più tempo, cambiando il pulsante Acquista in “Questo prodotto non è più disponibile”. HTC elenca ancora il Nexus 9 nel proprio negozio on-line, ma dal momento che il sito non gestisce i pagamenti di per sé, l’azienda allora si affida ad altri rivenditori online come Amazon quando è il momento di effettuare l’ordine.

google-nexus-9-tablet-informatblog

La critica non è rimasta eccessivamente colpita dall’HTC 9 quando hanno iniziato a circolare recensioni all’inizio dell’anno scorso, si legge ad esempio che “il Nexus 9 avrebbe potuto facilmente diventare il tablet Android definitivo. Ma la qualità della costruzione e il display blando lasciano molto a desiderare in un dispositivo con un prezzo di oltre 350 euro“.

Google ha sostituito il Nexus 9 HTC nella sua linea di prodotti con il Pixel C, incentrato sulla produttività. Il Pixel C è stato progettato dalla divisione di Google responsabile del computer portatile Chromebook Pixel e ha la sua tastiera aggiuntiva, che lo rende un serio concorrente del Microsoft Surface Pro 4 e dell’iPad Pro.

Il direttore del Product Management di Google, Andrew Bowers, ha presentato il Pixel C per la prima volta nel mese di settembre dello scorso anno. “I tablet sono perfetti per i giochi, per la lettura o per guardare film, ma spesso costringono ad usare di nuovo un computer portatile quando si vuole scrivere un documento o rispondere ad una lunga e-mail”, ha detto al pubblico.

“E anche se ci sono un sacco di tastiere opzionali, esse spesso sono solo soltanto accessori.” (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti