Caricamento in corso...
Google

Google e Fiat Chrysler insieme per auto con sistema operativo Android

Google ha modificato Android lo scorso anno per rendere il sistema operativo open source attraente per le case automobilistiche che vogliono un sistema di infotainment personalizzato chiavi in ​​mano. Ma un sistema Android in macchina era visto, in quel momento, soltanto come un concetto.

Ma ora sembra che diventerà realtà almeno su una automobile: Google e Fiat Chrysler hanno annunciato che metteranno in mostra una Chrysler 300 berlina che utilizza la piattaforma open source Android al CES, l’annuale mostra di elettronica di consumo di Las Vegas. La collaborazione ha lo scopo di mostrare il modo in cui un sistema operativo Android potrebbe funzionare in un veicolo, anche se la casa automobilistica ha un proprio sistema di infotainment.

Google e Fiat Chrysler Android Auto

Android si integrerà con il sistema di infotainment di Fiat-Crysler chiamato UConnect, ciò significa che l’universo Android di app, tra cui Google, Google Maps, Spotify e Pandora, dovrebbero funzionare senza problemi con UConnect.

“Con Android, siamo in grado di mantenere la nostra interfaccia utente Uconnect unica ed intuitiva, il tutto integrando i nostri sistemi di facile utilizzo con le caratteristiche e l’ecosistema di app Android,” ha dichiarato Chris Barman, capo di ingegneria elettrica di Fiat Chrysler.

Google sta puntando sempre di più nel settore automobilistico negli ultimi 18 mesi, con l’introduzione di Android Auto e Android Nougat, l’ultima versione di Android rilasciata nel 2016.

Android Auto e Android sono diversi

Android Auto è una piattaforma software per le auto che porta la funzionalità e la sensazione di uno smartphone allo schermo del veicolo. Android Auto però non è un sistema operativo; è soltanto l’interfaccia che si trova sulla parte superiore del sistema operativo.

Per contro, Android è un sistema operativo mobile che gira su Linux ed è progettato per smartphone e tablet. La nuova versione Android 7.0 Nougat è stata aggiornata per essere adattabile ai cruscotti, il che significa che rende facile per le case automobilistiche utilizzarlo per creare una piattaforma di infotainment per le loro auto.

Questa nuova generazione di Android consentirà alle case automobilistiche di utilizzare più facilmente il sistema operativo open source per creare un sistema di infotainment personalizzato e chiavi in ​​mano, che controlla la navigazione, la radio, lo streaming di media, le chiamate Bluetooth e la gestione dei quadri di bordo digitali.

Patrick Brady, direttore di ingegneria Android, ha detto che anche se Android Auto ha molti vantaggi, è limitato perché è solo uno strato software. “Il nostro obiettivo è quello di collegarci del tutto nei servizi per auto”, ha detto Brady in un’intervista a maggio 2016. “Pensiamo che in ultima analisi sia necessario disporre di un’unico software su tutta la linea, e portare Android in macchina è un ottimo modo per farlo”. (Fonte)

Ti è piaciuta questa notizia? Condividila sui tuoi social preferiti!
Loading...
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti