GoogleGoogle Plus

Google Hangouts ha un suo proprio sito web

Google ha lanciato un sito web dedicato per Hangouts, piattaforma di comunicazione per messaggi, chiamate vocali e video in tempo reale. Questo sarà utile per gli utenti attivi che erano alla ricerca di un altro modo di usare Hangouts senza dover accedere a Gmail, Google o all’estensione Hangouts per Chrome. L’URL per la versione autonoma di Google Hangouts è hangouts.google.com.

Attraverso il sito web di Google Hangouts, è possibile inviare un messaggio ad un amico o avviare chat di gruppo. E’ possibile aggiungere fino a 100 persone in una chat di gruppo, che supporta anche le foto, mappe, adesivi, GIF e emoji. Il sito Hangouts rende molto facile anche configurare chiamate video: è possibile parlare uno-contro-uno o impostare una chiamata di gruppo con un massimo di 10 persone. Le chat di Hangouts si sincronizzano anche tra i dispositivi mobili in modo da poter continuare le conversazioni sulle app Hangouts per Android, iOS e web.

google-hangouts-sito-informatblog

Noterete che il nuovo sito web di Google Hangouts è molto intuitivo. Ci sono grandi icone per la creazione di messaggi, chiamate video e telefonate a destra. E a sinistra ci sono icone più piccole per l’avvio di nuove conversazioni, rivedere la cronologia delle chat e fare telefonate. Toccando l’icona con i tre punti compaiono i link per Hangouts su Android, iOS e Chrome con Hangouts Dialer per Android. È inoltre possibile trovare lì le Impostazioni di Hangouts. Gli sfondi sul sito web, che sembrano essere presi dai profili Google+ di fotografi professionisti, cambiano ogni volta che si visita il sito Web o si aggiorna il browser.

Spostare il servizio Hangouts un sito web dedicato è simile a ciò che Facebook ha fatto con il suo servizio Messenger. Facebook ha lanciato il sito web messenger.com nel mese di aprile. Messenger.com è essenzialmente una versione a tutto schermo di Facebook Messenger, che può essere conveniente rispetto alla casella di mini-chat all’interno del social network. La scorsa settimana, anche Twitter ha eliminato il limite di 140 caratteri per i messaggi diretti per incoraggiare gli utenti a utilizzare la funzione di chat privata.

Google Hangouts non è l’unico servizio di Google che è diventato autonomo da Google+. Nel mese di maggio, Google Foto è uscito da Google+ con spazio illimitato gratuito (fino a 16 megapixel per foto e 1080p per i video). E poi Google ha rimosso la funzione di gestione foto private da Google+ all’inizio di questo mese. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti