AppGoogle

Google Inbox, una nuova applicazione per le e-mail

Come si risolve un problema come le mail? Il team di Gmail di Google pensa di saperlo: con una nuova applicazione chiamata Inbox. Lanciata lo scorso mercoledì, offre un modo diverso di gestire la valanga quotidiana di posta elettronica. Creata con in mente gli utenti mobili, ordina e trasforma le email in promemoria, mette in evidenza i pezzi importanti e aggiunge informazioni esterne che pensa siano utili.

Anche se le persone si rivolgono ad altri strumenti per comunicare rapidamente dal proprio telefono – applicazioni di messaggistica, social network, messaggi – le e-mail rimangono un modo a volte irritante ma prezioso di comunicare da dispositivi mobili. È possibile filtrare lo spam, qualcosa in cui Gmail eccelle, ma c’è ancora un enorme volume di e-mail legittime da affrontare.

google-inbox-informatblog

Molte aziende hanno preso una pugnalata cercando di migliorare l’esperienza e-mail. Gmail ha recentemente iniziato a categorizzare le email automaticamente e a metterle in diverse schede nella casella di posta: social, promozioni e aggiornamenti. La popolare app Mailbox ha utilizzato cartelle e gesti per l’ordinamento attraverso messaggi di posta elettronica semplici. Tale società è stata acquisita da Dropbox.

Inbox sembra essere fortemente influenzata dal risparmio di tempo grazie all’uso Mailbox e al suo approccio basato sul promemoria (per non parlare del nome). Essa prende in prestito anche alcune caratteristiche interessanti di Google Now. Inbox funziona raggruppando messaggi simili insieme, come le bollette, in quello che Google chiama “Bundles”. È possibile pianificare di mostrare un bundle solo a intervalli specifici, come ad esempio una volta alla settimana. Non c’è bisogno di leggere tutta la mail per arrivare alla parte succosa. Inbox metterà in evidenza ciò che pensa essere le parti fondamentali di una e-mail, come le informazioni di contatto, numeri di conferma o foto.

Nel frattempo dà un’occhiata a Google per avere informazioni correlate per risparmiarvi un giro sul motore di ricerca. Ad esempio, se avete impostato un promemoria per la toeletta del cane, le informazioni di contatto del negozio appariranno automaticamente. I messaggi possono essere trasformati in notifiche, le notifiche possono essere rimandate, le e-mail importanti “appuntate” mentre il resto non viene visualizzato.

Inbox attualmente funziona solo su invito. E’disponibile come app iOS e Android, così come in una visualizzazione in versione desktop (ma solo per gli utenti del browser Chrome).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti