GoogleInternet

Google rilascia il framework web Material Design Lite

Google Developers, il team di Google che crea strumenti e materiali didattici da far sfruttare agli sviluppatori, ha rilasciato un framework web front-end per la creazione di siti con le specifiche Material Design.

Il framework, denominato Material Design Lite (MDL), comprende componenti in stile Material Design come pulsanti, caselle di controllo, campi di input, font personalizzati e altro ancora, così come una griglia responsive (vale a dire che cosa accade quando la finestra diventa troppo stretta per visualizzare tutti gli elementi uno a fianco all’altro), che aderisce alle linee guida dell’interfaccia utente adattativa Material Design.

material-design-lite-informatblog

Le linee guida di Google per come un’applicazione o un sito web con Material Design riflettono il contenuto a diverse dimensioni dello schermo e come lo schermo si ridimensiona in tempo reale danno la consistenza visiva in una vasta gamma di dispositivi di ogni forma e dimensione. L’azienda dice che MDL è fatto su misura per siti web con molto testo, come i blog e le pagine di marketing.

Chiunque abbia usato il web framework Bootstrap capirà MDL subito. Bootstrap è un framework simile per progettare interfacce utente creato dagli sviluppatori di Twitter che cercavano la coerenza nelle interfacce del prodotto sviluppate da tutti i diversi team all’interno dell’azienda.

Google ha già un insieme di componenti Material Design disponibili per gli sviluppatori da aggiungere ai loro siti web con la sua libreria web Polymer, ma MDL è un pacchetto che si concentra sul portare il bellissimo nuovo design e interfaccia utente sul web. Mentre Polymer semplicemente vira su componenti Material Design nella sua grande libreria che possono essere utilizzati singolarmente o insieme per creare un sito in stile Material Design, MDL è una raccolta di caratteri, icone, animazioni e molto altro ancora per creare siti web che soddisfano completamente la specifica.

Polymer è un framework molto più grande progettato per estendere il linguaggio web HTML, rendendo più facile la creazione di componenti riutilizzabili – così come ci sono tag appositamente progettati per la formattazione del testo grande e in grassetto.

Coloro che non hanno bisogno di tutte le funzionalità extra di Polymer e semplicemente vogliono creare un sito web Material Design si troveranno molto bene con MDL. L’azienda sul suo post su Medium che annuncia il framework dice che “Lite” in MDL si pone diversi obiettivi, tra cui quello di avere “poche dipendenze, rendendo più facile l’installazione e l’uso”. In questa luce, gli altri obiettivi che Google aveva con MDL l’hanno reso leggero, arrivando a soli 27KB zippato. MDL consente di creare siti web in stile Material Design, tutto qui, niente di più. Nel caso in cui abbiate bisogno di ispirazione, l’azienda ha una pagina dove mostra alcuni modelli creati utilizzando MDL. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti