AppGoogle

In un quiz testa-a-testa, Google Now schiaccia Siri e Cortana

Non c’è nulla di più bello di tirare fuori il telefono, fare una domanda, e ottenere le informazioni necessarie per risolvere una discussione o di vincere una scommessa ubriaco. Gli smartphone di Google, Apple e Microsoft offrono tutti un assistente personale che afferma di essere pieno di conoscenze tratte da tutto il web, rispettivamente Google Now, Siri e Cortana. Ma quando si tratta di fornire risposte utili, un nuovo studio mostra che vi è una chiara scelta quando siete perplessi e dovete telefonare a un amico.

L’agenzia di consulenza SEO Stone Temple ha pubblicato i risultati di un caso di studio condotto sugli assistenti digitali disponibili sui dispositivi mobili di Google, Apple e Microsoft. L’agenzia ha confermato che nessuno di questi giganti tecnologici era mai stato un loro cliente, questo uno studio condotto al 100% da una società privata, non una rigorosa ricerca accademica, dunque va preso con il beneficio del dubbio.

grafico

Stone Temple ha interrogato ogni servizio con 3000 domande vocali – Come si chiama un gruppo di scimmie? Chi ha inventato Facebook? – e ha riassunto in un tabulato i risultati. Non sorprende, data la specialità di Google nel campo della ricerca, che Google Now sia stato il leader indiscusso. Esso ha restituito i risultati più avanzati e risposte complete con un ampio margine. Lo studio ha incrociato le domande vocali con ricerche web su Bing e Google. È interessante notare che Bing ha restituito risultati più completi di Cortana, ciò indica che Microsoft potrebbe ancora migliorare il suo assistente vocale integrandolo pienamente con il suo motore di ricerca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti