GoogleInternet

Google Pwnium, sarete pagati per trovare bug di Chrome

Google ha annunciato che sta espandendo il suo programma Google Pwnium, che permette ai ricercatori di sicurezza che scoprono falle in Google Chrome di essere pagati. Il programma Pwnium si teneva una volta l’anno ed era visto come una possibilità per gli hacker di evidenziare e poi correggere i bug che trovavano in Google Chrome. Perché un hacker farlo? Semplice, perchè Google paga in denaro come ricompensa.

Le ricompense per un bug partono da 500 dollari per un difetto semplice, e in base alla gravità e all’importanza possono raggiungere anche 50.000 dollari. Google ha rivisto il funzionamento di Google Pwnium, scrivendo sul blog ufficiale della società che i ricercatori possono ora segnalare bug qualsiasi giorno dell’anno.

Google ha anche alzato posta in palio fino a “Infinity million” (tradotto suona come ‘milioni infiniti‘). Google dice che i soldi in casi come questi non hanno importanza, ed è disposto a mettere a disposizione del programma una quantità illimitata di denaro.

Non tutti sono idonei a segnalare i bug come parte del programma di Google Pwnium, però. I residenti di paesi sanzionati come l’Iran, Cuba, Siria, Sudan, e la Corea del Nord possono tranquillamente cercare di scoprire falle di sicurezza in Google Chrome, ma non saranno pagati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti