GoogleSoftware

Google sta testando un software per criptare le email

Google sta testando una nuova estensione per il suo browser, che sarà in grado di crittografare i messaggi Gmail inviati e ricevuti da Google Chrome, rendendo più difficile per qualcuno poterle leggere. Mentre i software di crittografia e-mail non sono nuovi, e Google offre già una connessione crittografata per Gmail (indicata in https nella barra degli indirizzi), il nuovo servizio consiste nel crittografare l’intero contenuto del messaggio.

Google ha affermato che spera che il plug-in renda il processo di cifratura più accessibile e quindi più largamente usato. Strumenti software di crittografia, come PGP e GnuPG, sono liberamente disponibili ma sono ingombranti per i consumatori. Il Plug-in di Google, chiamato End-to-End, promette la protezione ininterrotta dei dati che viaggiano tra due parti.

google-criptare-email-informatblog

Secondo un recente rapporto di Google Transparency, dal 40 al 50 per cento dei messaggi di posta elettronica inviati dai loro account non sono crittografati. “Ci rendiamo conto che questo tipo di cifratura sarà probabilmente utilizzato solo per i messaggi molto sensibili o da coloro che hanno bisogno di protezione. Ma ci auguriamo che l’estensione End-to-End renderà più veloce e più facile per le persone ottenere questo ulteriore livello di sicurezza di cui hanno bisogno”, ha affermato Google in una dichiarazione ufficiale.

La società ha rilasciato il codice sorgente per gli sviluppatori software per far loro controllare la presenza di eventuali bug e per ottenere un feedback prima di un lancio pubblico. Questa mossa segue l’annuncio di Yahoo nel mese di aprile, che ha annunciato che si sta muovendo verso una piattaforma in cui tutte le email sono crittografate per impostazione predefinita.

Il rilascio del codice sorgente di Google è parte di una giornata programmata Venerdì 7 giugno chiamata “Reset the Net“. Tale evento mira a motivare gli utenti di internet al fine di riprendersi la privacy alla luce delle operazioni di sorveglianza di massa effettuate dalla US National Security Agency (NSA).

Si tratta di una gamma di attività pro-privacy coordinate dalla Electronic Frontier Foundation con Google, Reddit, Mozilla, Amnesty International e l’informatore di NSA Edward Snowden. “Un anno fa, abbiamo appreso che internet è sotto sorveglianza, e le nostre attività sono state monitorate per creare registrazioni permanenti della nostra vita privata” ha detto Mr Snowden in una dichiarazione rilasciata dal suo avvocato. Ha proseguito affermando: “Oggi, possiamo iniziare un lavoro che eviterà la raccolta delle nostre comunicazioni personali on-line, anche se il Congresso degli Stati Uniti non vorrà fare lo stesso.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti