AndroidGoogle

Google sta aggiungendo gli ultimi ritocchi ad Android L

Google non è ancora pronto a rivelare nulla sul lancio ufficiale di Android L – a differenza dello scorso anno, la società non ha nemmeno annunciate il nome definitivo della sua prossima major release di Android prima del lancio – ma la società sta ancora lavorando per migliorare l’esperienza Android L. Il sito Android Police riporta che ben 18 bug sono stati contrassegnati come “risolti” nell’Issue Tracker di Google, mentre Phone Arena ha scoperto alcuni ritocchi più piccoli al design destinati a tirare a lucido ulteriormente l’esperienza visiva in Android L.

Secondo Android Police, alcuni dei bug di Android L sistemati di recente includono problemi al tethering e altri problemi di rete relativi a server proxy, connessione Wi-Fi e Bluetooth. Anche così, l’Issue Tracker contiene circa 1.100 problemi segnalati su Android L. Di questi, solo 58 sono stati risolti, altri 200 indicati come chiusi, non validi, o “non si risolverà”. Questo significa che un sacco di bug sono ancora da sistemare prima di rilasciare una versione finale di Android L questo autunno.

Nel frattempo, è stato anche svelato un video che mostra le immagini del nuovo Android L, evidenziando una app che va in crash. Ma gli utenti si sono affrettati a osservare che, oltre alla correzione di bug, Google sta lavorando anche per migliorare la progettazione di Android L, in quanto il Material Design è delle caratteristiche più importanti del prossimo sistema operativo mobile di Google.

Come, sottolinea Phone Arena, possono essere facilmente visibili diversi cambiamenti visivi minori, tra cui pulsanti di navigazione ottimizzati e nuove icone della barra di stato. Ecco una immagine che confronta le differenze tra l’ultimo Android L e la versione precedente:

android-l-confronto-informatblog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti