Guide

Guida all’Acquisto delle Fotocamere Digitali

Fotocamera digitale

Il mercato delle fotocamere digitali è in evoluzione costante. Si registrano periodicamente immissioni nel mercato di prodotti nuovi e di diversa tipologia: a livello globale sono milioni i modelli di fotocamera digitale che le imprese della tecnologia avanzata mettono a disposizione dei clienti. Nonostante l’attrattiva dei tablet e degli smartphone, la fotocamere digitali attirano sempre più clienti appassionati delle compatte piuttosto che delle reflex e così via. La diversificata produzione di tipologie così differenti fra di loro permette al cliente una scelta su prodotti che offrono prestazioni diverse coniugando alte performances. D’altro canto i produttori, sempre più specializzati, cercano la massima soddisfazione del cliente offrendo altresì modelli sempre più ad alta connettività e che garantiscano la sempre più necessaria navigazione in Internet. Con riferimento alle compatte a obiettivo intercambiabile, il mercato sembra essere indirizzato verso una direzione ben precisa per soddisfare il cliente.

Scegliere bene la propria fotocamera digitale

Fotocamere digitali

Data la complessità del mercato delle fotocamere digitali e la velocità con la quale vengono prodotti modelli sempre più performanti è necessario essere informati e orientare il cliente verso un acquisto consapevole e soddisfacente. In altre parole, per scegliere bene la propria fotocamera digitale, è necessario essere informati adeguatamente e conoscere caratteristiche tecniche e funzionali dei modelli che si vogliono acquistare.
Ecco di seguito alcune domande che ci si deve porre prima di comprare (o regalare) una fotocamera digitale. Perché la scelta non è certo semplice, visto il gran numero di modelli nelle vetrine dei centri commerciali e dei negozi specializzati in apparecchiature tecnologiche:

1. Quale risoluzione scegliere per il sensore?

Il sensore, nella fotocamera digitale, riveste un ruolo strategico perché svolge la funzione che tradizionalmente svolgeva la pellicola nella fotografia; da ciò si deduce che il ruolo essenziale che gioca il sensore è proprio nella qualità dell’immagine. Tecnicamente, quindi, il sensore è “responsabile” della qualità e pertanto si deve optare per la risoluzione più adatta a bloccare l’immagine e a riprodurre gli elementi che la compongono, i contorni e i colori.  Più la risoluzione sarà elevata, migliore sarà la qualità dell’immagine. Un sensore da 20 megapixel, ad esempio, offre prestazioni migliori rispetto a un sensore da 12 megapixel e la qualità sarà ben evidente al momento della stampa dell’immagine. Anche in questo caso molto dipende dall’uso che se ne vorrà fare. Se la fotocamera digitale è per uso professionale, certamente si deve optare per una risoluzione elevata rispetto a chi ne fa un utilizzo amatoriale o per hobby.

2. Perché scegliere un obiettivo grandangolare?

Obiettivo grandangolare

Un obiettivo grandangolare permette di scattare numerose foto di diversa tipologia. Esso infatti, ha effetti sulla prospettiva dell’immagine e sul rapporto della scala per cui i soggetti in primo piano appariranno molto più grandi rispetto a quelli in secondo piano; allo stesso modo, è indispensabile per chi ama scattare foto di gruppo o immortalare architetture e paesaggi mozzafiato. Se dotato di una focale inferiore a 28 mm, offre un campo visivo ampio. Viceversa coloro che usano una reflex o una compatta ad obiettivo intercambiabile potranno selezionare un obiettivo fisso. Per chi invece desidera ottenere una focalizzazione quanto più possibile vicina al soggetto da immortalare, allora l’ideale è un obiettivo grandangolare a formato zoom (di quelli che si trovano nelle compatte, per intenderci).

3. Quale stabilizzatore d’immagine?

Lo stabilizzatore d’immagine svolge il ruolo essenziale di stabilizzare l’immagine donando a quest’ultima una nitidezza senza eguali. Può capitare un movimento involontario (un tremolio della mano o un respiro pesante) per cui la foto può venire “tremolante”. Lo stabilizzatore serve a risolvere questo problema. Ma quale stabilizzatore scegliere? Ottico o digitale? I primi hanno una funzione meccanica e possono trovarsi all’interno di un sistema ottico di un dispositivo oppure all’interno di un obiettivo supplementare che si può integrare alla fotocamera reflex o reflex digitale. I secondi svolgono la funzione di stabilizzazione attraverso l’ elaborazione dell’immagine da parte di un processore e di un software ad hoc. In entrambi i casi è assicurata la qualità della stabilizzazione anche se gli stabilizzatori meccanici restano più performanti e più affidabili.

4. L’importanza del display

Display fotocameraUn tempo, sulla fotocamera tradizionale si chiamava “mirino”; oggi sulle fotocamere digitali troviamo un vero e proprio display con altissime funzioni: permette di inquadrare una scena, visualizzare le foto prima di registrarle oltre che di visualizzare il menu della camera. Più è alta la risoluzione più il display è migliore. Alcuni modelli molto evoluti sono dotati di un display tattile (touch screen), altri montano uno schermo articolato, orientabile o remoto. In pochi pollici è racchiusa una grande libertà d’utilizzo poiché si potranno realizzare scatti anche con una sola mano, quando le pose da assumere da parte del fotografo sono difficili.

5. Una fotocamera compatta per esperti. O una reflex?

Una compatta per esperti assicura risultati eccellenti. I fotografi avanzati potranno ricevere grandi soddisfazioni da un’apparecchiatura completa che non necessita di essere integrata con acquisti supplementari, anche se le sue prestazioni, per quanto eccellenti, non saranno mai come quelle di una reflex che, viceversa, garantisce un’ampia scelta di lenti, una migliore gestione della sensibilità, una profondità di campo senza eguali, una reattività imbattibile. Senza dimenticare che una reflex monta anche un “mirino” adatto ai nostalgici e ai puristi della fotografia. Per quanto, quindi, le prestazioni e la versatilità di una fotocamera compatta per esperti siano molto simili a quella di una reflex e le sue caratteristiche siano davvero interessanti, una fotocamera reflex rimane insostituibile per gli indubbi vantaggi che offre: le soluzioni con cui una reflex  è oggi progettata sono tali per cui è permesso fotografare davvero in tutte le condizioni. Ciò che si inquadra nel mirino è ciò che si riuscirà a ottenere sulla pellicola. A una reflex poi, possono essere associati innumerevoli accessori che ne vanno a potenziare l’efficacia: teleobiettivi, telescopi, microscopi, sistemi a fibre ottiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti