Guide

Guida alla scelta di un tablet economico

Con una pletora di tablet economici sul mercato, può essere difficile capire quali sono i dispositivi che offrono un buon rapporto qualità-prezzo e rappresentano un vero affare. Ecco cosa si dovrebbe guardare prima di scambiare il vostro denaro per della tecnologia a buon mercato.

Potenza

Uno dei maggiori cambiamenti che abbiamo visto nei dispositivi Android a basso costo è la qualità dei processori al loro interno. Alcuni anni fa, i processori quad-core erano roba da leggenda e se non avevate un qualsiasi telefono Android che non fosse il migliore sul mercato avreste avuto prestazioni decisamente povere. Adesso anche i tablet da 100 euro racchiudono un processore quad-core. Il futuro è adesso – ma deve essere attentamente negoziato. Alcuni tablet economici offrono ancora processori dual-core a 1.4 o 1.6GHz e questo è davvero il minimo accettabile. Se volete una performance superiore, ci sono un sacco di tablet a basso costo disponibili con processori che superano alla grande i 1.5GHz dei dual-core, in ogni caso vi consigliamo di prestare attenzione ai punteggi di benchmark e alle recensioni.

A volte può costare anche 25-30 euro extra ottenere un processore significativamente migliore, ma ne vale la pena, tenetelo bene in mente prima di sborsare per il tablet più economico che si può trovare. Ma se avere il tablet più economico sul mercato è la cosa più importante per voi allora sarà dura fare meglio del tablet UbliSlate 7Ci da Datawind, che ha un processore da 1GHz. Il prezzo? 40 euro.

Schermo

Non tutti gli utenti sono preoccupati per la risoluzione del display del proprio telefono o tablet, ma una volta che si inizia a notare i singoli pixel non si può mai tornare indietro. Con dispositivi sempre più HD, Full HD e persino Ultra HD, la risoluzione dello schermo farà la differenza per la vostra esperienza di visione.

Il Google Nexus 7 e il Kindle Fire HD hanno impostato lo standard per la qualità dello schermo su tablet economici. A meno di 200 euro offrono schermi formidabili per quello che costano, con una risoluzione di 1920×1200 pixel. Una buona regola è quella di fare in modo che la risoluzione sia almeno di 1024×768 pixel per un dispositivo da 7 pollici. Non sarà Full HD, ma non sarà frustrante guardare le scritte sul tablet alle due del mattino.

Contenuto e Software

Può sembrare ovvio, ma se si acquista un tablet economico, assicuratevi di aver accesso a un app store decente. Il vantaggio di Android è che non importa quale hardware che si sta utilizzando, avete ancora modo di ottenere l’accesso a tutte le app dei dispositivi di fascia alta. Se non è possibile accedere a Google Play vi troverete frustrati e delusi. L’AppStore di Amazon è una alternativa passabile, ma se avete un tablet Android è possibile accedere a Google Play ed anche all’offerta di Amazon; un Kindle Fire può invece accedere solo quest’ultimo.

Un’altra cosa da tenere a mente è quello di verificare quale versione di Android il tablet esegue. Fate in modo che sia in esecuzione la versione più recente (KitKat 4.4 al momento della scrittura): non solo migliora l’esperienza Android, ma il tablet sarà probabilmente meno esigente di batteria, in quanto questa è una cosa per la quale Google è costantemente al lavoro per migliorare con ogni versione del suo software.

I contenuti extra dei produttori possono far diventare un tablet meglio o peggio. Meglio perché si può ottenere del software aggiuntivo veramente utile; peggio, perché spesso il produttore ha gettato un mazzo di idee inutili e di app che non si possono disinstallare.

Fotocamera

Le fotocamere sui tablet economici sono spesso molto a bassa risoluzione, in quanto usare sensori più economici e meno capaci è un ottimo modo per i produttori per mantenere il costo complessivo basso. E’inevitabile che si potrebbe scendere a compromessi, ma questo fatto di solito non dà fastidio, però – un tablet non è certo il dispositivo più pratico per scattare foto.

La cosa migliore da fare è pensare a ciò che siete in grado di fare con una macchina fotografica su un tablet e quindi scegliere il dispositivo di conseguenza. Se pensate che probabilmente utilizzerete solo la fotocamera frontale – i tablet sono grandi per la video chiamata, dopo tutto – potete cercare di trovarne uno con una fotocamera frontale di almeno 2 megapixel, se non di più. Siate consapevoli del fatto che qualsiasi macchina fotografica a meno di 1 megapixel è come andare a prendere le immagini dalla spazzatura.

In sintesi, scegliete bene e non fatevi ingannare dalle apparenze: scegliete il miglior processore che vi potete permettere e assicurartevi la possibilità di accedere a tutti i contenuti che volete – se è possibile accedere a Google Play per le applicazioni non sbaglierete.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti