InstagramTwitter

Hackerati profili Twitter e Instagram di Taylor Swift

Taylor Swift è stata hackerata: i suoi account Twitter e Instagram sono stati presi di mira e lei ha rassicurato i suoi fan con un messaggio su Tumblr:

“Twitter sta cancellando il tweet dell’hacker e sta bloccando il mio account fino a quando non riuscirà a capire come sia successo e farmi avere una nuova password. Mai un momento di noia”.

tumblr-taylor-swift-1

In precedenza, la pop star aveva annunciato sempre via Tumblr che anche l’account Instagram è stato preso di mira:

tumblr-taylor-swift-2

Ha poi fatto del suo meglio per rendere conto della situazione, taggando il suo post con tag “Shake It Off”, scrivendo che “Hackers gonna hack hack hack hack hack” e rilevando infine che “qualche hacker ha trovato le mie foto nuda? Psssh vi piacerebbe ma non è vero! Buon divertimento con photoshop, perchè non troverete niente”.

tweet-taylor-informatblog

Gli account Twitter e Instagram di Taylor Swift sono stati violati martedì, gli autori hanno inviato alcuni tweet a oltre 51 milioni di seguaci della pop star che sono stati rapidamente eliminati, secondo The Verge.

Taylor Swift è proprietaria del quarto account Twitter più grande, rendendo tale violazione una delle più grandi della storia di Twitter. Il danno, però, è stata minimo, i tweet incriminati semplicemente suggerivano ai fan di Taylor Swift di seguire l’account @lizzard e un utente denominato @veriuser, che sostiene essere il leader del gruppo responsabile dell’hacking, Lizard Squad (quest’ultimo account è stato sospeso). Allo stesso modo, una foto di Instagram inviata a oltre 20 milioni di seguaci della cantante ha invitato gli utenti a seguire un altro utente presumibilmente coinvolto nell’hacking del profilo Twitter.

taylor-swift-hacker-instagram-twitter-informatblog

Twitter è finito sotto i riflettori nel corso degli ultimi anni, a seguito di una serie di importanti hack contro vari enti a partire dall’Associated Press passando a musicisti come i Flaming Lips, No Doubt, Rise Against e Nicole Scherzinger. In risposta agli attacchi, Twitter ha recentemente rafforzato la sua sicurezza implementando un processo di autenticazione a due fattori.

Taylor Swift ha parlato dei problemi di privacy nell’articolo di copertina di Rolling Stone lo scorso settembre, anche se nello specifico riguardo ad eventuali fughe di notizie del singolo “Shake It Off” e del video. Alla domanda su chi potrebbe entrare nell’ufficio dove vengono conservati il brano (allora inedito) e il video, lei rispose ipoteticamente: “Il custode pagato da TMZ. Questo è suonerà come se fossi pazza, ma non saprei, devo trattenermi dal pensare a quanti aspetti della tecnologia non capisco”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti