App

HealthKit di Apple non traccia il ciclo mestruale. Perchè?

HealthKit di Apple può aiutare a tenere traccia del contenuto di alcol nel sangue. Se siete ancora nell’età della crescita, saprà monitorare la vostra altezza. E se avete un inalatore, vi aiuterà a tenere traccia di quante volte lo si utilizza. È anche possibile utilizzarlo per valutare l’apporto di sodio, perché “con HealthKit, è possibile monitorare tutti i parametri che vi interessano” ha detto Craig Federighi di Apple a giugno. Eppure, di tutte le cose che si possono fare con HealthKit , Apple in qualche modo è riuscita ad omettere una delle più importanti: tenere traccia del ciclo mestruale di una donna.

twitter-ciclo-informatblog

“Abbiamo visto molto clamore su Twitter, gli utenti si chiedono perchè il monitoraggio del ciclo mestruale non è parte di HealthKit”, ha detto Lisa Kennelly, Marketing Community Manager di Clue, una app molto popolare per monitorare ciclo e fertilità su iOS in una email a The Verge. Grazie agli smartphone, le applicazioni di monitoraggio di ciclo fertilità sono diventate parte della vita di molte donne. “E’una pratica quantificata usata da un vasto numero di donne”, ha detto la Kennelly. Ma “forse non è così nota dai programmatori, stiamo cercando di cambiare la situazione!”

Non c’è da essere sorpresi. Dopo tutto, la prima relazione sulla diversità di Apple ha mostrato che la società ha dipendenti per lo più bianchi e maschi. Quindi è probabile che i cicli mestruali semplicemente non siano un problema per la maggior parte dei dipendenti della società. Ma questa non dovrebbe essere una scusa. Indubbiamente Apple ha parlato con un certo numero di medici quando ha creato l’app – l’azienda si è vantata della sua partnership con la Mayo Clinic, per esempio – e non è riuscita ancora a comprendere quella che è probabilmente una delle metriche fondamentali dell’esistenza umana.

Dopo tutto, le donne tengono traccia dei loro cicli da secoli. E indipendentemente dai sentimenti di una donna verso la gravidanza, non è raro che un medico chieda riguardo flusso e regolarità. Ciò ha senso: le mestruazioni sono un problema di salute.

“Una volta che la salute riproduttiva è parte di Healthkit, ci piacerebbe integrarci con esso”, ha detto Kennelly. Tale integrazione dovrebbe includere parametri come la lunghezza media del ciclo, i dolori, i sintomi, e il giorno dell’ovulazione. Già, ha detto, l’azienda ha sviluppato un aggiornamento della app che, in attesa di approvazione di Apple, si integrerà con Healthkit tramite la funzione di monitoraggio della temperatura corporea basale di Clue. Ma le altre metriche per la salute? Devono ancora aspettare.

healthkit-dashboard-informatblog

Quando si avvicina il giorno, la maggior parte delle donne con uno smartphone vogliono una app che le avviserà prima che si ritrovino una macchia di sangue sui loro jeans. Il concetto è a dir poco rivoluzionario. E anche se le applicazioni che lo possono fare già esistono (ad esempio Clue o Period Tracker), avere tutte le metriche di salute in una singola applicazione sembra un buon traguardo. Dunque Apple, è davvero chiedere troppo di trattare le donne, e la loro salute, con la stessa attenzione con cui avete trattato l’apporto di sodio?

One comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti