Hardware

Helio X20 mette 10 core in smartphone o tablet (ma servono?)

Il costruttore di processori taiwanese MediaTek ha aggiunto alla sua gamma di prodotti un nuovo deca-core Helio X20 per smartphone e tablet. Il Helio X20 ha 10 core di CPU – il primo nel settore – e le confeziona in un unico pezzo. Questi nuclei, a loro volta, sono collegati dalla prima interconnessione personalizzata di MediaTek, il MediaTek Coherent System Interconnect (MCSI). Il chip ha tre gruppi di core, uno costituito da una coppia di Cortex-A72 con clock a 2.5GHz, quattro core Cortex-A53 con clock a 2GHz, e un terzo gruppo di quattro core Cortex-A53 con clock a 1.4GHz.

Il motivo per cui mettere tutti questi core nell’Helio X20 non riguarda le prestazioni, ma il risparmio energetico. Secondo MediaTek, prendere questi core e combinarli in tre gruppi, permette al chip di raggiungere un 30% di risparmio energetico attivando e disattivando i cluster.

helio-x20-mediatek-hardware-boom.com-00

“Guidando l’architettura mobile delle CPU e l’innovazione multimediali, MediaTek continua a spingere sull’efficienza energetica e sulle prestazioni di picco”, ha detto Jeffrey Ju, vice presidente di MediaTek. “Siamo entusiasti di vedere i produttori di dispositivi alzare il tiro. Nelle macchine fotografiche, nei display, nell’audio e in altre funzioni di consumo MediaTek è ha aggiunto funzionalità multimediali innovative alle nostre piattaforme fin dall’inizio, migliorando il calcolo globale e l’esperienza multimediale, come parte della nostra strategia per portare la tecnologia nelle mani di tutti”.

Come ci si aspetta, questo hardware avrà bisogno di supporto software, e al momento non è chiaro se il supporto verrà dalla ARM esistente Global Task Scheduler già usata in Android o se MediaTek avrà bisogno di fare un po’ di lavoro personalizzato.

Ma tutto questo serve o è solo una nuova variante della vecchia guerra dei processori che abbiamo visto sui computer desktop una decina di anni fa?

La conclusione è che questo si riduce a una cosa – potrà l’Helio X20 consegnare nel mondo reale l’efficienza di potenza promessa? Se ci riuscirà (e se il prezzo non sarà folle), allora questo avvenimento sarà importante. Ma questo “se” è abbastanza grande, dato che i vincoli di energia e dissipazione termica in smartphone e tablet sono estremamente stretti.

E dato che i prodotti che caratterizzano l’Helio X20 non arriveranno fino all’inizio 2016, dovremo giusto aspettare per scoprire se si tratta di una vera e propria innovazione o solo fuffa di marketing. (Fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le guide più interessanti