HuaweiSmartphone

Huawei Mate X: lo smartphone pieghevole dal design futuristico

Huawei Mate X

Il Mobile World Congress 2019 di Barcellona ha aperto le finestre sulla tecnologia del futuro ed uno dei principali protagonisti della kermesse tecnologica spagnola è stato Huawei Mate X. Dopo anni di studi e di ricerche la casa cinese ha finalmente potuto lanciare il primo smartphone pieghevole della sua storia, custodito addirittura in una teca di vetro come se si trattasse di un preziosissimo gioiello. Il principale competitor di Huawei Mate è il Samsung Galaxy Fold, presentato il 20 febbraio in concomitanza del lancio del Galaxy S10. Il Samsung smartphone pieghevole ha due schermi, uno interno ed uno esterno, mentre Huawei Mate X ne ha uno solo esterno. Il 2019 dovrebbe essere l’anno definitivo della consacrazione degli smartphone pieghevoli, una nuova tecnologia su cui stanno lavorando anche Oppo, Apple ed LG.

Design di Huawei Mate X

Lo smartphone Huawei è dotato di una barra laterale dove sono allocati i sensori principali. La presa risulta molto pratica ed ergonomica quando si apre completamente il dispositivo, riducendo il rischio di pericolosi urti o cadute. Il dispositivo grazie ad una cerniera centrale meccanica può essere piegato e trasformato in base alle proprie necessità in tablet oppure in smartphone con un semplice tocco.

Huawei Mate X

Scheda tecnica di Huawei Mate X

Da un punto di vista tecnico lo smartphone Huawei dispone di un processore Kirin 980 supportato da 8 GB di RAM e 512 GB di memoria interna, ulteriormente espandibili grazie ad una nano card fino ad un massimo di 256 GB. All’esterno il dispositivo è protetto da una pellicola OLED che ne certifica la solidità costruttiva. Il display esterno una volta aperto si trasforma in uno schermo da 8 pollici, mentre quando è piegato dà vita a due schermi: uno frontale da 6,6 pollici ed uno posteriore da 6,38 pollici.

Lo smartphone dell’azienda cinese supporta il 5G ma sono attesi ancora miglioramenti considerando che questa rete di nuova generazione è ancora in fase di test. Naturalmente sono garantiti il GPS e la connettività wi-fi per una navigazione fluida. La batteria è da 4500 mAh e garantisce una notevole velocità di ricarica grazie alla tecnologia SuperCharge da 55W. Il sensore per le impronte digitali è integrato direttamente nel pulsante d’accensione.

Il comparto fotografico

Non sono molte le notizie relative al comparto fotografico di Huawei Mate X ma, salvo clamorosi cambiamenti, sono previsti 3 sensori fotografici di Leica che dovrebbero essere posizionati lungo la barra laterale. Il sensore principale è da 40 megapixel, il teleobiettivo da 8 megapixel ed il sensore grandangolare da 16 megapixel. Per usufruire di una maggiore profondità di campo durante la foto, caratteristica molto apprezzata da fotografi professionisti e creativi, è stato integrato nel comparto fotografico un sensore ToF (Time of Flight). Il device vanta una risoluzione da 2200×2480 pixel, una delle più elevate attualmente in circolazione. Si possono scattare foto con una risoluzione da 7152×5368 pixel e girare video in 4K con una risoluzione pari a 3840×2160 pixel.

Data di commercializzazione e prezzo di Huawei Mate X

Il prezzo di 2.299 euro è almeno per il momento piuttosto irraggiungibile anche se, con la diffusione degli smartphone pieghevoli, dovrebbe calare sensibilmente nel giro di 2-3 anni. Non è stata rilasciata ancora nessuna notizia sulla commercializzazione di Huawei Mate X. Il lancio dovrebbe essere programmato verso il secondo trimestre del 2019, quindi bisogna attendere ancora qualche mese per mettere le mani su questo gioiellino di Huawei.

Rispondi

Le guide più interessanti